Basket Mestre inciso nella storia

Un pezzo di storia del basket

Il nome del Basket Mestre è inciso nella storia e negli almanacchi della pallacanestro italiana- e nessuno potrà mai cancellarlo- per un primato magari non conosciuto dai più del quale, però, andare pienamente orgogliosi: la società mestrina, infatti, è stata la prima a conquistare il titolo nazionale con tutte le formazioni del settore giovanile, dalla Propaganda agli Juniores, passando per i successi di Allievi e Ragazzi. Correva l’anno 1984 e lo scudetto ottenuto dalla categoria Propaganda permise alla società guidata all’epoca da Pieraldo Celada di fare l’ein plein di titoli tricolori: Mestre fu il primo sodalizio italiano a riuscire nell’impresa ed avere un movimento giovanile- guidato dal 1980 da un certo Ettore Messina, attualmente nella doppia veste di ct dell’Italia e di vice allenatore dei S.Antonio Spurs in NBA- così forte e vitale era per i mestrini motivo di vanto, soprattutto nei confronti dei vicini di casa della Reyer. Non è un caso se tra le prime scelte operate dal Basket Mestre dopo la rinascita del 2009 ci sia stato proprio il riavvio dell’attività del vivaio, sul quale negli ultimi anni si sono via via intensificati gli investimenti e le attenzioni con il progetto del LeoncinoBasketMestre Academy che si candida ad essere punto di riferimento importante per i ragazzi della terraferma. “L’obiettivo- spiega Davide Toffanin, responsabile del settore giovanile- è fornire ai giovani l’opportunità di fare basket ad un certo livello. Disputiamo i campionati Eccellenza con l’under 18, under 16 e under 15 e pensare di essere riusciti in poco tempo ad ottenere buoni risultati- tra cui le convocazioni in Nazionale di due giovani come Francesco Rossato e Gabriele Bisceglie- ci fa ben sperare. Il progetto, che coinvolge anche il minibasket, è sicuramente ambizioso, ma stiamo ottenendo ottime risposte, adesso speriamo che pure i risultati della prima squadra ci aiutino nel fare da traino al movimento”.

Tommaso Vianello

squadra