Basta parlare di Miracolo!

La banda di Zironelli troneggia nei nove gironi

Foto di Michela Vitella

Che il Mestre stia facendo miracoli ormai è risaputo. Nella Serie D nessuno sta andando avanti frantumando un record dopo l’altro. La squadra di Zironelli vanta anche il miglior attacco dei nove giorni con ben 54 reti fatte con una media 2,34, ossia più di due gol a partita. Numeri da non credere se non fosse che ogni singola rete è ben registrata, inoltre, qualità assai rara in una Serie D che, anno dopo anno, si avvicina sempre più a un livello professionistico, la “banda” di “Ziro” manda in porta quasi tutti.

Se escludiamo le punte reali, mancano solo i più giovani e quelli che hanno giocato meno. Secondo fattore da non trascurare. È la seconda difesa del campionato con appena 21 gol subiti.

L’anno scorso, alla 23° giornata il Venezia di punti ne aveva 53 i calcoli sono presto fatti. A tenere testa all’armata arancionera nel Girone B, il Monza che è in testa con 50 punti ma he, a differenza del Mestre ha segnato poco meno (50 gol fatti) ma ha una difesa praticamente invalicabile e una porta inviolata; infatti ha subito solo 7 gol in 23 partite; praticamente un gol quasi ogni 3 partite e mezza e il Parma ne aveva presi già 12!

 

Per gentile concessione della Nuova di Venezia e Mestre

Zironelli commenta così: «Si arrivasse alla finale scudetto tra queste due compagini si assisterebbe di certo a un grandissimo match dall’esito quanto mai incerto.  Le mie squadre hanno sempre segnato molto. Ora noi dobbiamo rimanere su questa linea e pensare intanto al nostro girone. Stiamo solo parlando di ipotesi perché siamo noi stessi i nostri avversari più pericolosi e dobbiamo e possiamo ancora migliorare. Per ora stiamo facendo solo meglio dell’andata ma dobbiamo rimanere sul pezzo. Tutto quello che avverrà più avanti ce lo giocheremo fino in fondo pensandoci al momento».

Gian Nicola Pittalis