Domenica 16 luglio al via la 31esima edizione del Meeting internazionale “Città di Padova”

Spettacolo garantito nei 100 maschili con Young e Bruintjies. 400hs stellari con Mucheru, Jackson, Tinsley e Green, 800 con Tuka e Amman, 1.500 maschili con la medaglia olimpica Willis, 1.500 femminili con Muir e la "sorella d'arte" Dibaba, 100hs con l'olimpionica Dawn Harper. In gara anche le beniamine di casa Yusneysi Santiusti (800), Elisa Molinarolo (asta) e Chiara Rosa (peso, assieme alla plurimedagliata Anita Marton).

Un appuntamento che profuma di Mondiali. L’atmosfera dei campionati iridati di Londra si potrà respirare allo stadio Euganeo con la XXXI edizione del Meeting internazionale “Città di Padova” di atletica leggera, in cartellone domenica 16 luglio, a ingresso gratuito, dalle ore 17. Per gli atleti di vertice sarà una delle ultime opportunità per testare la propria condizione in vista dell’appuntamento britannico, quasi una sorta di prova generale.

E, per l’occasione, Assindustria Sport, società organizzatrice, ha fatto le cose in grande. Il presidente Leopoldo Destro è orgoglioso di annunciare la presenza di una stella di primo piano del firmamento internazionale ai blocchi di partenza nei 200 metri, l’americana Allyson Felix, con sei vittorie la donna che ha conquistato il maggior numero di medaglie d’oro ai Giochi olimpici nella storia dell’atletica leggera, e a Padova in grandi condizioni, come attesta il 49”66 della sua recente affermazione in Diamond League a Londra, che la issa in vetta alle liste mondiali stagionali.

Il suo nome si aggiunge a quello di altre due assolute protagoniste già annunciate nelle scorse settimane: una è l’astista greca Katerina Stefanidi, che nel 2016 ha conquistato il titolo di campionessa europea ad Amsterdam e quello di campionessa olimpica ai Giochi di Rio de Janeiro e che poche settimane fa, al Golden Gala di Roma, ha firmato la miglior prestazione mondiale stagionale (4.85); l’altra è l’altista russa Mariya Lasitskene-Kuchina, campionessa iridata a Pechino 2015, in forma strepitosa, come attesta lo straordinario 2.06 raggiunto al meeting Athletissima di Losanna, tentando anche l’attacco allo storico record del mondo di Stefka Kostadinova. E in pedana con lei ci saranno anche le azzurre Alessia Trost e Desirée Rossit, in una delle gare dai più alti contenuti tecnici.

Ma sarebbe oltremodo riduttivo fermarsi ai lori nomi, che pure basterebbero a fare del Meeting “Città di Padova” un appuntamento di livello assoluto. I 100 maschili promettono spettacolo, con due sprinter capaci di scendere sotto il muro dei 10”: Isiah Young ed Henricho Bruintjies. C’è poi la sfida tra Amel Tuka e Mohamed Amman nel doppio giro di pista, il bronzo di Rio Nick Willis nei 1.500, dove spicca la presenza del promettente sedicenne keniano Justus Soget, primatista mondiale under 18, per non parlare della sfida nei 400hs tra Boniface Mucheru, argento olimpico a Rio, il quattro volte campione iridato Bershawn Jackson e l’argento di Londra 2012 Michael Tinsley.

Ma saranno in campo anche le medaglie mondiali del messicano Luis Rivera nel lungo, dell’americana Jessica Beard nei 400, della britannica Hannah England nei 1.500 (dove troverà la bi-campionessa europea Laura Muir, in grandi condizioni e la “sorella d’arte” Anna Dibaba) e della bielorussa Alina Talay nei 100hs. Negli 800 femminili la campionessa di Assindustria Sport Yusneysi Santiusti troverà una gara di altissimo livello. E, nel peso, la padovana Chiara Rosa sfiderà l’ungherese Anita Marton, bronzo ai Giochi 2016. Saranno ben 20 i medagliati olimpici e mondiali assoluti presenti allo Stadio Euganeo. Tutto questo è possibile anche grazie preziosi compagni di viaggio come il Comune di Padova, la Nuova Provincia di Padova, lo sponsor tecnico Nike e Alì Supermercati, Antonveneta MPS e Polaroid.

L’evento è stato presentato nella conferenza stampa che si è tenuta mercoledì 12 luglio a Palazzo Moroni, alla presenza dell’Assessore allo sport del Comune di Padova Diego Bonavina, del Consigliere delegato della Nuova Provincia di Padova Vincenzo Gottardo, del presidente di Assindustria Sport Leopoldo Destro, del Presidente del Coni Veneto Gianfranco Bardelle, della Consigliera nazionale Fispes Antonella Munaro e del Responsabile Area Antonveneta-MPS Elfo Bartalucci.

Giancarlo Noviello