Esordio a Montebelluna per il Ciemme Mestre

Uscito il calendario della prossima C Gold: per i biancorossi debutto in trasferta

Continua la marcia d’avvicinamento al campionato di C Gold 2017/18 per il Ciemme Mestre. Tra allenamenti e amichevoli- entrambe vinte dai biancorossi le sfide contro Virtus Lido e Petrarca Padova- la compagine di coach Volpato prosegue nella ricerca dei migliori meccanismi e della condizione ottimale in vista dell’esordio di domenica 1 ottobre. Un esordio- ed è questa la novità delle ultime ore con l’uscita dei calendari- previsto sul parquet del Montebelluna, avversario che nelle ultime stagioni evoca piacevoli ricordi ai tifosi biancorossi (epica la vittoria di due anni fa ottenuta in soli 5 uomini). Bisognerà però resettare il passato, concentrandosi unicamente sull’attuale campionato per iniziare il lungo cammino da qui al 29 aprile- quando terminerà la stagione regolare- nel migliore dei modi.

In casa biancorossa, ovviamente, l’augurio è che la marcia dei grifoni prosegua anche dopo la conclusione della regular season, centrando quei playoff dichiarati dalla società come primo obiettivo. Sarà importante, come dice coach Volpato, iniziare subito con il piede giusto, anche perché l’esordio di Montebelluna- aldilà della cabala favorevole- nasconde per il Ciemme Mestre più insidie di quante si possa immaginare.

Insidie comunque disseminate lungo ogni tappa del campionato di C Gold. Per i tifosi, ovviamente, le date da cerchiare sul calendario sono quelle di sabato 21 ottobre e di domenica 29 ottobre, quando il Ciemme Mestre ospiterà a stretto giro Secis BC Jesolo e Sme Caorle nei due derby veneziani del girone d’andata, validi rispettivamente per il quarto e quinto turno; derby che al ritorno andranno in scena sabato 10 (PalaCornaro di Jesolo) e domenica 18 febbraio (PalaMare di Caorle). Accattivante anche l’inedita trasferta sul parquet della neopromossa Cestistica Verona (15 ottobre, terza giornata) e la doppia sfida contro Oderzo (3 dicembre a Trivignano, 25 marzo in terra opitergina), al momento la candidata principale per il salto di categoria.

Gino Drago