Sport

Fabio Lupo nuovo Ds

Nel suo italo americano molto marcato Joe Tacopina presenta il nuovo ds Fabio Lupo mantenendo il dubbio sulla categoria: «Non sappiamo ancora se giocheremo in serie B o in Lega Pro, ma sappiamo che Fabio Lupo ci sarà in ogni caso. È il momento di voltare pagina e tornare grandi con lui». Fabio Lupo è entrato così nella storia calcistica della squadra arancioneroverde.

La prima dichiarazione

“Onorato di essere qui. Oggi ragioniamo sulla C, ma il 24 giugno”. Queste le dichiarazioni rilasciate dal nuovo direttore sportivo del Venezia, Fabio Lupo, nel corso della conferenza stampa di presentazione

Fabio Lupo

cof

Il dirigente abruzzese era rimasto ai box al termine dell’avventura al Palermo, avvenuta a febbraio 2018 quando era stato sostituito da Aladino Valoti. A distanza di quasi un anno e mezzo è pronto a ripartire dalla Serie C, categoria in cui si troveranno nella prossima stagione i lagunari, retrocessi a seguito dei play-out contro la Salernitana.

Il nuovo ds

l ds arancioneroverde, intervenuto nel corso della conferenza stampa di presentazione odierna presso la sede della società Venezia FC, ha parlato della sua nuova avventura: “Sono onorato di essere qui, lavorare a Venezia è un onore per me. Il calcio italiano ha dimostrato che squadre di alta C possano essere da B con qualche ritocco. Il fatto di avere un organico ridotto è un vantaggio perché le squadre che sono state promosse negli ultimi anni hanno inserito pochi giocatori in un organico consolidato”.

I dubbi

Tanti i dubbi da risolvere per i lagunari in vista della prossima stagione in terza categoria, tra questi anche il posto ancora vacante sulla panchina: “Da oggi ci penseremo, non dobbiamo farci prendere dalla fretta. Inizialmente cercheremo un allenatore che abbia un profilo sia per la B che per la Serie C. Vorrei un tecnico che abbia uno spessore morale, che abbia voglia di allenare e che abbia voglia di mettersi in gioco sia in C che in B. Oggi dobbiamo ragionare sulla C, ma magari il 24 giugno potrebbe succedere altro”.

Chi è Fabio Lupo

Pescarese, 55 anni, è stato un buon centrocampista. Campobasso in Serie B poi Bari con il ritorno in serie A. All’Ancona ed è nella formazione che conquista la storica promozione in serie A. Con i marchigiani arriva alla finale di Coppia Italia ‘93/94 persa con la Sampdoria, ma Lupo realizza di testa il “gol della bandiera” e rimane l’ultimo giocatore di serie B a segnare in una finale di Coppa Italia. Chiuso il calcio giocato, intraprende la carriera di Ds: Giulianova, Ascoli (dove scopre Fabio Quagliarella), Torino. Dopo Juve Stabia, Monopoli e Teramo, nel 2017 a Palermo. Ora la sfida col Venezia.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close