Family Run di Dolo alle griglie di partenza

DOLO. 12^ edizione della Family Run dolese – 9° Memorial Lorenzo Trovò.

Tutto pronto per domani alle 10.00, quando quasi 6.000 partecipanti calpesteranno il nuovo percorso di circa 4 km, illustrato da Ivano Sacchetto al Liceo Galilei ieri, alla presenza del Presidente Venice Marathon Piero Rosa Salva, del dirigente scolastico Luigi Carretta, dei fiduciari del CONI, degli amministratori locali, il sindaco di Stra Caterina Cacciavillani, i vicesindaci di Fiesso d’Artico, Flavio Zebellin , e di Dolo, Gianluigi Naletto, di sportivi, studenti e associazioni varie, fra cui Alessandra Boran, presidente di Famiglie e Abilità.

Battuto anche il record di iscrizioni dell’anno scorso, 5.650, con una quota di già 5.830 che quasi sicuramente nella mattina della manifestazione promette di arrivare al limite massimo di 6.000 partecipanti fissato dalla sicurezza. Sicurezza che è stata comunque attivata per l’importanza dei numeri già raggiunti, tanto da allertare le misure antiterrorismo.

Anche il Presidente Rosa Salva ha evidenziato come la Family Run di Dolo sia ormai la più importante, fra quella di San Donà, svoltasi sabato scorso, e quella di Mestre, che si svolgerà il giorno immediatamente precedente alla Maratona internazionale. Importante per i numeri, l’entusiasmo e la solidarietà.

Family Run dall’impronta sempre più solidale, grazie alla parte di quota d’iscrizione che sarà devoluta a favore del progetto di Alex Zanardi , Obiettivo3, alle scuole, ed agli eventi collaterali, con ben 39 associazioni che saranno presenti coi loro stand nell’area degli impianti sportivi.

Ha chiuso la mattinata Stefano Trovò, che ha consegnato al rappresentante dell’istituto Levi-Ponti di Mirano, il docente Adriano Bollini, il premio, un computer, offerto ogni anno dalla famiglia Trovò per il Memorial Lorenzo Trovò. L’istituto ha iscritto tutti i suoi studenti, 859, più una cinquantina di insegnanti, sbaragliando il Liceo Majorana e l’istituto 8 Marzo, sempre di Mirano, per una presenza di quasi 3.000 persone solo dalla cittadina del Graticolato per quasi la metà dei partecipanti totali.

Sara Zanferrari