Grazie lo stesso ragazzi!!

Una sola parola. Peccato. L’FC Spinea 1966 del presidente Scopece vince a man bassa i play off del suo girone annientando in un derby senza storia la Robeganese.

Finisce 6 a 1 per lo Spinea capitanata dall’esperto Damiano Zugno ma la festa può essere rimandata solo all’anno prossimo. Purtroppo, come spesso accade, la LND (Lega Nazionale Dilettanti) quest’anno, su indicazione della FGCI ha cambiato regolamento e non è bastato vincere i play off per poi sperare di battere nelle finali le qualificate degli altri gironi per meritare l’Eccellenza. Quest’anno vale solo come titolo onorifico ma non regala la promozione che è andata di diritto solo alla capolista dei gironi.

Magra consolazione, dunque, per il presidente Mario Scopece che comunque è soddisfatto dei suoi ragazzi. “Abbiamo dato una prova di forza e i miei giocatori sono stati un esempio per tutto il campionato. Davanti avevamo una corazzata e, nonostante avessimo anche guadagnato la prima posizione, sono bastati alcuni scivoloni mentre loro non hanno commesso errori. Ai miei ragazzi va comunque un enorme grazie e il mio applauso. Vorrà dire che ci riproveremo il prossimo anno”.

In realtà una flebile speranza ci sarebbe ancora: quella del ripescaggio ma sarà molto dura. La vittoria vale un piazzamento migliore nella graduatoria dei ripescaggi in Eccellenza ma molto difficilmente la squadra del presidente Scopece giocherà nella categoria superiore, avendo chiuso quarta in campionato. La partita è stata comunque bella e vivace per un’ora, dopodiché lo Spinea ha addormentato una gara che ha avuto in pugno dal fine primo tempo. La Robeganese invece dopo un buon inizio si è via via spenta e ha lasciato spazio agli avversari che non hanno perdonato.

A.C.M.