La Kioene scalda il motore in vista del derby

Domenica arriva Verona. Fedrizzi: «entrambe le squadre alla ricerca di punti, sarà un match molto interessante»

E’ scattato il count down in vista del derby di domenica 4 dicembre (ore 18.00, Kioene Arena) tra Kioene Padova e Calzedonia Verona. Nell’ultima gara disputata a Sora, lo schiacciatore bianconero Michele Fedrizzi ha raggiunto due record personali: il superamento di quota 1.000 punti oltre a quello dei 100 servizi vincenti realizzati in campionato.

Che tipo di gioco offre Verona e come dovrà giocare la Kioene? «Loro si appoggiano molto su Kovacevic, che molto spesso in questa stagione ha fatto da ago della bilancia in occasione delle loro vittorie. Tutta la squadra è comunque di altissimo livello, così come Djuric che predilige il gioco su palla alta e può essere devastante al servizio. Da parte nostra, una maggiore efficienza alla battuta sarà importante, anche se loro possono contare su un palleggiatore in grado di riuscire a compiere grandi giocate anche in caso di ricezione non perfetta. Dovremo mettere da subito la giusta pressione nei confronti dell’avversario limitando anzitutto gli errori da parte nostra».

Dopo un grandissimo avvio, nelle ultime gare è giunta qualche difficoltà in più. A cosa può essere dovuto? «E’ indubbio che in determinate situazioni paghiamo il fatto di essere una squadra nuova che deve ancora trovare la sua piena identità di gioco. Nelle prime partite ha giocato a nostro favore l’imprevedibilità, dato che molti sono atleti che erano poco conosciuti agli avversari. Ovvio che dopo qualche giornata le altre squadre hanno iniziato a leggere meglio il nostro gioco, limitando quelli che erano inizialmente i nostri punti di forza. Ma tutto questo è normale. Anzi, penso che sarà ancora più bello e stimolante per noi trovare delle alternative efficaci da sviluppare nel girone di ritorno».

Giuliana Lucca

giuliana-lucca