LeoncinoBasketMestre arriva il prima scudetto

A Bardolino nel 3vs3 arriva un risultato storico per l'Academy

Titoli e attenzioni, in questo periodo di piena estate, dovrebbero essere tutti rivolti al mercato della prima squadra; invece, in un caldo weekend di luglio, ecco spuntar fuori quattro “terribili ragazzi” dell’Academy del LeoncinoBasketMestre, a scombinare la gerarchia delle priorità conquistando un titolo tricolore giovanile nella categoria Under15 del 3vs3. Quegli stessi quattro ragazzi- Gabriele Bisceglie, Pietro Toffanin, Edoardo Musco e Francesco Rossato- in grado, assieme ai loro compagni, di sfiorare lo Scudetto già durante la normale stagione agonistica nella pallacanestro “classica”, giungendo quarti a livello nazionale. Risultati che confermano la bontà del nuovo corso sinergico tra Leoncino e Basket Mestre, società intenzionate a sfruttare questo grandissimo risultato non come traguardo ma come trampolino di lancio verso un ulteriore crescita del progetto rivolto ai giovani.

A questo proposito, spesso si dice che i risultati della prima squadra trascinano il settore giovanile: a Mestre, in questo momento e in attesa di una stagione 2017/18 dove i grifoni di coach Volpato puntano in alto, accade il contrario. Tuttavia tale situazione, più che un limite, dovrebbe rappresentare agli occhi della città una bellissima anomalia di cui andare orgogliosi.

 

 

In un periodo storico nel quale far quadrare i conti, per le società sportive, risulta impresa improba, questi risultati sono un segnale importante, in controtendenza rispetto a quasi tutte le altre realtà. Non accenderà i riflettori al pari dei titoli dei “grandi”, ma questo Scudetto giovanile e i traguardi dell’Academy rappresentano allo stesso tempo sia il frutto di quanto seminato nel 2009- innanzitutto dai tifosi- con la rinascita del Basket Mestre, sia il seme di un qualcosa di ancor più grande, duraturo e strutturato tanto per la prima squadra quanto per il vivaio.

In tutto questo, prosegue l’allestimento della prima squadra per la prossima C Gold; registrati gli arrivi alla corte di coach Volpato di Gabriele Salvato e Nicola Boaro, continua la ricerca di un lungo. Torna “calda” la pista Diadia Mbaye, ma come ammesso nelle scorse settimane dal ds Samuele Marton si guarda anche al mercato fuori dal Triveneto.

(n.s.)