LeoncinoBasketMestre, che risultati!

Scudetto sfiorato per i ragazzi dell'Under18, mentre tutto il settore giovanile si impone all'attenzione nazionale

I più attenti lettori de “Il Sestante” forse ricorderanno uno dei primi articoli pubblicati dal nostro settimanale (numero del 14 ottobre 2016) e dedicato interamente al settore giovanile del Basket Mestre: dal traguardo del 1984 con lo scudetto ottenuto dalla Propaganda- a completare il primo storico ein-plein di titoli tricolori giovanili per una società italiana- sino ai giorni nostri con l’avvio del progetto Academy insieme al Leoncino, volto a ripercorrere il glorioso passato del vivaio mestrino. Si potessero sfiorare i risultati ottenuti a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta già in questa stagione, però, sembrava un obiettivo piuttosto utopistico, esercizio di ottimismo per tifosi sognanti. Invece, ecco due delle formazioni del LeoncinoBasketMestre Academy accarezzare i rispettivi Scudetti, facendo tornare alla ribalta nazionale un settore giovanile desideroso di riprendere quella strada forzatamente interrotta per troppo tempo.

Secondo posto e titolo tricolore sfiorato per i ragazzi dell’Under18 Elite; quarta piazza a livello nazionale per l’Under 15. Risultati a cui si accompagnano quelli delle altre formazioni, dall’Under16- sesta in un ostico girone del Veneto- al minibasket, passando per le soddisfazioni personali dei singoli giocatori convocati dalle varie rappresentative. “E’ stata davvero un’ottima stagione per il nostro settore giovanile- spiega coach Daniele Brion, tecnico dell’Under18 ed in prima linea anche con le altre formazioni del LeoncinoBasketMestre- che ci ha permesso di imporci all’attenzione di tutto il movimento. Sarà importante continuare a crescere sotto i vari punti di vista, perché se i risultati a volte sono figli del caso altrettanto non si può dire della struttura generale del progetto, per la quale abbiamo intenzione di continuare ad investire”.

Scontato che prosegua dunque la florida collaborazione tra Basket Mestre e Leoncino sintetizzata nel progetto Academy, così come la stretta sinergia tra prima squadra e settore giovanile. “Nella stagione appena conclusa- analizza Brion- il sempre maggiore utilizzo di alcuni giovani in C Gold ha permesso alla nostra Under18 di crescere esponenzialmente durante l’anno: la strada da seguire è questa e siamo ovviamente già in contatto con coach Fabio Volpato per continuare a percorrerla insieme, perché una forte collaborazione tra la prima squadra e vivaio è fondamentale per lo sviluppo di tutto il progetto biancorosso”. Accompagnato da un passato glorioso e abbracciato ad un nuovamente roseo presente, il settore giovanile di Mestre sembra dunque puntare deciso verso un grande futuro.

Gino Drago