L’Imoco San Donà vince lo scontro diretto ed è prima!

Villadies asfaltata, Imoco Volley San Donà prima! Sintesi di quello che è successo al “Barbazza”, da dove le ragazze di Matteo Trolese lancia un messaggio molto chiaro e forte al campionato di B2, che suona più o meno così: siamo molto giovani, ma abbiamo tanta “fame” di vittorie. E non serve tutta la cronaca della partita per capire com’è questo San Donà, basta il primo set, dove c’è tutto quello che c’è da sapere: le paure, i difetti, ma anche la determinazione, il carattere, il talento. L’esperienza? Quella si farà col tempo, per ora va bene anche prendere qualche pallonetto di troppo o fare ogni tanto confusione in fase difensiva.

Per quanto riguarda il sestetto, Trolese si ripresenta con i martelli Carletti, Mason e Cagnin, al centro viene riproposta Ferrarini con il capitano Cosi, in cabina di regia Pelloia, libero Fersino (più forte anche dell’influenza). Nel gioco delle differenze d’età, da ricordare che nel Villadies Farmaderbe (Ud) è di 20 anni di media, contro i soliti 16,29 del San Donà.

Primo set, dunque, probabilmente il più bello e intenso e non solo per essere terminato addirittura 30 a 28. Si inizia sul binario dell’equilibrio, poi le padroni di casa provano una accelerata e si portano sul 16/11. Contro break friulano e si va sul 17 pari, proseguendo punto a punto. Sul 20/21 il tecnico prova con l’ormai consueto doppio cambio: fuori Pelloia e Carletti, dentro Farnia e Frosini. Ma il Villades ha ancora l’entusiasmo che scorre nelle vene e si porta sul 22/24. Set perso? Macchè! Cagnin butta giù il pallone che annulla il primo set ball e Trolese manda al servizio Rossetto per Ferrarini. La giocatrice classe 2001 entra a freddo ma è “glaciale” in battuta. Il suo servizio a “foglia morta” mette in difficoltà le avversarie e la squadra si porta addirittura sul 25/24. Time out friulano ed è parità. Ferrarini rientra per Rossetto e si va sul 26/25, con un punto di Frosini dopo uno spettacolare salvataggio di Fersino, che ancora una volta dimostra di essere uno dei migliori liberi della B2. Sempre in vantaggio, ma sempre riagguantati. Il “Barbazza” si accende e spinge la squadra a non mollare ed a vincere 30/28. Per la cronaca, in questo lunghissimo set, la squadra non ha sbagliato un solo servizio.

Stanche? Forse. Ma l’Imoco Volley San Donà ormai è salito in groppa all’entusiasmo e va a vincere sul velluto anche il secondo set. Nota di cronaca, come altro esempio di carattere: sul 13/8 Cosi si infortuna alle dita della mano sinistra; si vedere dall’espressione del volto che soffre. Ma non molla: intervento al volo del fisioterapista Piero Pasqualini ed è subito in campo per essere con la squadra. Dopo avere vinto 25/16, la squadra ha il merito di non mollare e di sfruttare anche le ultime gocce di adrenalina per andare a vincere anche il terzo set.

Pierluigi Tamburrini