Il Mestre chiude col botto

Doppio arrivo a casa Mestre. Uno sul mercato, sul filo di lana e un nuovo sponsor che si affiancherà alla casacca arancionera fino alla fine dell’anno con opzione per il prossimo. Partiamo dall’ultimo arrivato. Ieri, a Casa Mestre, ha firmato e ricevuto dalle mani di Giorgio Betrò la maglia 27, Daniel Stensson,  mancino svedese che preferisce giocare centrale. Classe ’97 con già 4 gettoni nell’Under 21 e diverse presenze nell’Under 17 e 18. L’anno scorso è stato promosso dalla serie B alla massima serie con l’ IF Brommapojkarna che viene considerata un po’ come “l’Atalanta” svedese per la rete di osservatori che scovano giovani talenti.

È l’ultimo in ordine temporale ad approdare a Mestre. Assente il presidente Serena che non ha comunque voluto far mancare un messaggio di in bocca al lupo al neo arrivato specificando che l’impegno politico non lo distoglierà dal ruolo di Presidente. Daniel si presenta parlando in inglese. «Sono svincolato e ho radici italiane avendo un nonno napoletano. Ho già sostenuto alcuni allenamenti e arrivo qui firmando un biennale. ‎Mi considero un metronomo di centrocampo: mi piace iniziare l’azione ed inserirmi. Mi sono trovato bene per il gioco chiesto dal mister, di prima e con la voglia di imporsi contro ogni avversario e il 3-4-3 mi calza a pennello. Ero venuto in prova e ho scelto di giocare in Italia per crescita professionale partendo da Mestre. Ho la passione per il golf e il tennis e un fratello gemello che gioca in una squadra di college in USA».

Il contratto è stato già depositato ieri e se arriverà il transfert (fino a quel momento non può essere a tutti gli effetti un giocatore del Mestre essendo straniero ma si tratta di una formalità) potrà essere già convocato per il posticipo di lunedì.

Passando allo sponsor si tratta del gruppo A.F. Petroli ed energia con sede a Montegrotto Terme rappresentato da Alberto Tempestini, responsabile affari legali. «Stiamo lavorando sul mercato di energia e gas a Venezia – dice – e i risultati sono promettenti. L’azienda investe nelle società sportive dei mercati di maggior interesse e, in particolare, abbiamo individuato il Mestre come bacino ideale di utenti destinati ad offerte luce e gas vantaggiose. Non ci avvaliamo di telemarketing o porta a porta ma preferiamo i fatti. Un ringraziamento a David Di Michele che ci ha fatto conoscere questa realtà».

Gian Nicola Pittalis