Mirano appoggia la candidatura di Enrico Nali a presidente del Comitato Regionale Veneto

Sciolto ogni indugio, lo scorso 10 ottobre Enrico Nali ha comunicato la propria candidatura alla presidenza del Comitato Regionale Veneto.

Ex giocatore del Mirano Rugby, oltre ad esserne stato Presidente fino allo scorso anno quando ha passato il testimone a Stefano Cibin, Enrico Nali è da sempre molto apprezzato per la propria sensibilità nei confronti dei giovani. Sono sue, infatti, numerose iniziative volte ad avviare collaborazioni con Enti ed Associazioni per la lotta al disagio giovanile e la creazione di un ambiente famigliare che possa garantire a chi si avvicina al rugby la massima apertura, in un clima di accoglienza riconosciuto ovunque.

Aperto al dialogo e contrario ai campanilismi, nel suo discorso programmatico diretto alle Società del Veneto Enrico ha evidenziato l’esigenza di ricomporre gli strappi con la F.I.R. che, purtroppo, hanno caratterizzato i recenti rapporti con l’attuale presidente C.R.V., guardando quindi ad un futuro del Comitato che preveda maggiore dialogo con le Società che lo compongono, oltre a formazione tecnica e monitoraggio delle problematiche dei piccoli atleti da attuarsi presso ogni Società. Riportando quindi il Comitato al servizio degli atleti.

“Mi sono trovato coinvolto in questo progetto e mi sono reso disponibile a fare da portavoce a questa iniziativa” – ha dichiarato il neo candidato Enrico Nali – “ho accettato l’investitura nella speranza di rappresentare degnamente e con responsabilità un ruolo così importante, confidando di Poter dare il mio contributo al rilancio di tutto il movimento rugbistico Veneto.”

“Enrico ha messo su carta quanto abbiamo sperimentato e vissuto in anni di attività qui a Mirano” – rivela l’attuale Presidente della società miranese Stefano Cibin – “dove l’attenzione verso il giovane atleta è massima sia in relazione alla sua formazione tecnica ma soprattutto per quanto riguarda la sua crescita psicofisica. Enrico gode di grande stima, non solo qui a Mirano e noi non potevamo che accogliere con estremo favore la sua discesa in campo.”

Simone Borina

2016-04-24_rugby_mirano_vs_petrarca_rugby__002