Non è sicuramente un momento tranquillo per il calcio Padova

I Patavini non ancora al 100%

Ci si aspettava una riconferma dopo la vittoria esterna di Gubbio, invece i patavini non sono andati al di la’ di uno scialbo pareggio in casa contro un “non irresistibile” Mantova che ha giocato una gara accorta praticando un pressing asfissiante, e pericoloso solo in occasione del palo colpito nel secondo tempo.

Il Padova da parte sua, con poca fluidità nel gioco e poche idee, non è riuscito nel corso della gara ad accelerare il ritmo e creare concrete occasioni da gol per portare a casa i tre punti.

Assenza di gioco e d’intensità; in queste condizioni è difficile vincere con chiunque.
Troppi i punti che si sono persi fino ad ora soprattutto contro squadre abbordabili e all’indomani di un ciclo di gare veramente impegnativo (Teramo e Sambenedettese fuori e Reggiana in casa tanto per cominciare), sicuramente dopo questo trittico si potrà fare una valutazione ancora più realistica della squadra.
Mancanza di personalità, poca determinazione e intensità, non sono sicuramente le caratteristiche che possono consentire al Padova di trovare continuità nei risultati .

Ora serve assolutamente un “inversione di rotta”, per ricaricare l’ambiente, che attualmente vede una tifoseria che punta l’indice contro Oscar Brevi e una dirigenza che è palesemente delusa, convinta di aver allestito in estate una squadra competitiva ma che fino ad ora ha profondamente tradito le aspettative.

Già da domenica prossima ci sarà un incontro molto impegnativo in quel di Teramo, campo caldo e una squadra che vuole risalire la classifica.
Il Padova spera di recuperare Felipe, presenza importante per molti e soprattutto Brevi, determinante per l’organizzazione del gioco patavino.

Giuliana Lucca

giuliana-lucca