Il Padova torna a sorridere, anche se solo in Coppa

Buona prestazione dei biancoscudati contro il Bassano che si raccontano a Il Sestante news

Dopo la vittoria con il Bassano il Padova rialza la testa e si racconta con le parole di Brevi, Cisco e Fantacci

Oscar Brevi: “Siamo stati bravi, abbiamo dato spazio a chi ne aveva trovato meno e hanno dimostrato che possono darci una mano anche nel prosieguo del campionato. Il Bassano? Entrambe le formazioni avevano qualche titolare in meno, purtroppo Neto è dovuto uscire prima, perché abbiamo preferito rischiare di non dover andare ai supplementari. Siamo contenti della risposta di tutti, anche dei ragazzi della Beretti. Neto? Ancora non so cosa si sia fatto, ha sentito una fitta, adesso andrà valutato. Al di la di tutto quando esce un giocatore per un cambio forzato mi preoccupa. Filipe? Purtroppo non lo abbiamo avuto dall’inizio, ha caratteristiche che ci mancano, non poteva reggere 90 minuti, ma ha dato ottime risposte. Se continua ad allenarsi coi carichi e non avere problemi ci darà una mano. Mi auguro che tutti mi mettano in difficoltà e questa partita ha dimostrato che ci sono. Sono contento. Sbraga? Sappiamo che è un giocatore importante per il Padova, normale che non abbia i ritmi della partita e che finisca coi crampi”.

Andrea Cisco: “Mi sono fatto trovare pronto! Purtroppo l’infortunio di Neto mi ha fatto entrare subito, ma ho bagnato il mio debutto in prima squadra con un gol. È stata un’emozione fortissima, sugli spalti c’erano i miei familiari e a loro dedico la rete. Ringrazio Filipe per l’assist e Germinale per avermi aiutato molto in avanti non facendomi minimamente sentire il peso del debutto!”

Tommaso Fantacci: “Non c’era modo migliore di festeggiare il primo gol tra i professionisti con una grande vittoria. Germinale l’ha spizzicata di testa, io non ci ho pensato due volte, l’ho presa di sinistro al volo, quando ho sentito il boato ho capito che era entrata. Era un gol tanto cercato, sono stato infortunato un anno, sono molto contento. Abbiamo fatto capire al mister ed al pubblico che noi siamo pronti. Dedico il gol a tutta la mia famiglia, agli amici da Pisa che sono venuti a vedermi. E’ la mia prima partita da titolare all’Euganeo”.

di Giuliana Lucca

giuliana-lucca