Tutto in 90′

Tutto rinviato a mercoledì 8 marzo, quando al “Penzo” (alle 19) andrà in scena il derby di ritorno. PadovaVenezia, semifinale di Coppa Italia di Lega Pro, esaurisce il primo round con un pareggio che lascia aperti i giochi per l’accesso alla finale, anche se il gol segnato in trasferta attribuisce un teorico vantaggio alla capolista del girone B, alla quale, per passare il turno, può bastare anche lo 0 a 0. Giusto così, e buon per i biancoscudati che il risultato sia comunque positivo, nonostante le vistose defezioni registrate nell’organico, con un attacco monco di quattro dei suoi cinque elementi.

A fine partita il mister biancoscudato Oscar Brevi ha dichiarato:  Il risultato di questa sera lascia aperto il risultato per entrambe le squadre, anche se il loro gol fuori casa da un margine maggiore. Lasciare in tribuna i titolari? La squadra ha tenuto bene, ho fiducia dei miei, abbiamo quattro infortunati, andare a rischiare altri giocatori era avventato. Fossimo stati in una situazione più tranquilla magari li portavo in panchina. Il Venezia in questo momento anche a livello numerico ha molte alternative. Il primo tempo è stato buono perché pressavamo di più ed eravamo dinamici, poi nel secondo alcuni elementi sono calati nell’intensità e ci siamo un po’ abbassati. Nel secondo hanno avuto loro il possesso palla, ma siamo stati bravi a non concedere situazioni di pericoli. Io sono contento della buona gara, la qualificazione è aperta e va bene così. Loro sono forti, organizzati, ma i ragazzi l’hanno interpretata bene. Siamo stati bravi a pareggiare, quindi sono contento”.

Giuliana Lucca