Sport

Pari Mestre. Ora tutto domenica

Finisce 1-1 lo spareggio d’andata per la Serie D tra Mestre e Pomezia. Domenica il ritorno al Baracca. Grande rammarico per gli arancioneri per il rigore che Rivi si è fatto parare. Tre episodi per un pari che lascia tutto in bilico per il ritorno. Il Mestre è più squadra ma attenzione a pensare che il Pomezia sia già la perdente di questa finale. Come già hanno dimostrato a Sorso, molto spesso i rossoblù sono stati capaci di risorgere dalle loro ceneri e strappare vittorie in trasferta laddove in casa non erano riusciti a superare l’avversario.

Cosa ci aspetta dopo al pari

La partita è vissuta di tre episodi: due per il Mestre ed uno per il Pomezia ed il risultato più giusto, forse, sarebbe potuto essere una vittoria di misura per gli orange. Invece il Pomezia mette sul piatto un finale di partita più coraggioso e, perciò, alla fine esce fuori un pari per 1-1 che, tutto sommato, ci sta. I mestrini partiranno dal vantaggio del gol segnato in trasferta, i laziali, invece, dovranno rimontare, come a Sorso.

La cronaca

Il Pomezia deve ancora regolare la difesa quando Corteggiano si insinua tra i centrali della difesa avversaria e riesce ad anticipare l’uscita di Pinna su un lancio partito dalle retrovie. Invano Renelli alza il braccio e guarda il guardalinee per un fuorigioco che non esiste: Mestre in vantaggio. Il Pomezia reagisce. Il Mestre viene pressato e si affida a lanci lunghi che non sempre riescono a far tenere palla agli attaccanti. I rossoblù prendono il pallino del gioco ed al 22′ pareggiano. Gamboni riesce a eludere la difesa veneta, tocco per Cestrone, bravissimo a mettere in porta il pari. A questo punto il Pomezia ci crede e si tuffa in avanti. Al 20′ arriva il terzo episodio della gara che avrebbe potuto cambiare le sorti della qualificazione. Punizione dal limite, palla in area pometina dove Renelli atterra l’avversario trascinandolo per terra. Inevitabile la massima punizione. Dagli undici metri, però, il giovane Pinna si dimostra bravissimo e respinge il tiro di Luca Rivi. Il Mestre si copre e mantiene abilmente l’1-1. Vero è che Rosteghin non ha dovuto sudare molto per salvare la sua porta ma è altrettanto vero che gli ospiti non sono parsi quella corazzata attesa alla vigilia. Nel ritorno, domenica a Mestre, il verdetto finale.

Zecchin “possiamo farcela”

Un pareggio con gol è quanto di meglio si potesse augurare Zecchin uscendo dallo stadio di Pomezia. E così è stato. Si gioca in 180′ una qualificazione alla serie D che il Mestre vuole fare sua a tutti i costi. “Il rigore fallito da Rivi? Sono cose che capitano. Da gennaio, cioè da quando è arrivato con noi, Luca ha segnato 18 gol, perciò un rigore sbagliato ci sta. Non compromette niente e può capitare a chiunque. Se siamo qui è perchè lui ci ha trascinato con i suoi gol”.

Un ringraziamento a Simone Puggiotto

A.C.M.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close