Progetto scuole Kioene. 1000 allievi coinvolti

Prosegue senza sosta l’impegno del settore giovanile bianconero nel territorio. Biasini: «la pallavolo non è solo sport, ma un mezzo per educare i giovani». Ecco i prossimi appuntamenti con gli atleti della prima squadra

Prosegue anche quest’anno il progetto scuole della Kioene Padova. Sono già 1.000 gli studenti che sono stati coinvolti dal progetto sviluppato dal settore giovanile bianconero, che vede impegnati non solo i tecnici del vivaio patavino, ma anche gli atleti della prima squadra che spesso fanno visita agli alunni insegnando loro i fondamentali della pallavolo e parlando dell’esperienza dei giocatori di Superlega.
Numerosi i plessi scolastici già visitati: da quello di Chiesanuova (scuole elementari Arcobaleno, Fogazzaro e Gozzi), passando per Vigodarzere (scuole elementari Don Bosco, Tavo, Saletto), Noventa (scuola Anna Frank), Villatora di Saonara e Saonara. Sono ancora in corso interventi nelle scuole elementari/medie di Teolo e Torreglia, così come a breve si farà visita alla scuola elementare Vendramini di Piazzola sul Brenta. Entro la fine dell’anno si riuscirà così a diffondere questa disciplina portandola nelle scuole e coinvolgendo altri 1.000 studenti. Numeri importanti, che dimostrano quanto la Kioene Padova sia attenta alla promozione dello sport e alla collaborazione con gli enti d’istruzione del territorio.
«L’obiettivo primario del progetto – dice Alice Biasini, coach dell’Under 12, 13 e 14 della Kioene Padova – è quello di avvicinare i giovani allo sport e alla pallavolo. Questo ciclo d’incontri nelle scuole è iniziato da tre anni e ogni anno si aggiungono nuovi istituti. La risposta è molto positiva, non solo da parte degli alunni ma anche degli insegnanti. Questi appuntamenti non servono solo all’attività fisica degli alunni, ma sono l’occasione per affrontare aspetti educativi importanti come lo spirito di “squadra” quando si lavora in gruppo. La partecipazione degli atleti di Superlega consente ai ragazzi di preparare delle domande e affrontare quelle tematiche che quotidianamente vivono in classe. Per questo ritengo che sia molto importante che le Società sportive siano le prime ad entrare nelle scuole: non solo per far conoscere la propria realtà, ma per collaborare con gli educatori nel formare gli uomini e le donne del domani».

I PROSSIMI APPUNTAMENTI CON GLI ATLETI DELLA PRIMA SQUADRA.

Venerdì 3 marzo – in concomitanza con le “Giornate dello sport” istituite dalla Regione Veneto – tutta la Kioene Padova aspetterà le scuole elementari Tencarola, l’istituto alberghiero Maffioli di Castelfranco Veneto, l’Ipsia Bernardi di Padova e l’istituto comprensivo Albinoni di Selvazzano Dentro a “Fuori… classe”, una mattinata dedicata alla pallavolo dove protagonisti saranno i giocatori della squadra bianconera. Infine, nella giornata di sabato Stefano Giannotti e James Shaw visiteranno la scuola elementare Duca D’Aosta a San Martino di Lupari.

Giuliana Lucca