Roland Veres del TEAM KIRALY si aggiudicano la 13esima edizione del Golden Glove

la tredicesima edizione del Golden Glove, evento di carattere internazionale per gli amanti della kickboxing, ha coinvolto 900 atleti e 82 clubs, dei quali la metà stranieri, provenienti da ben 18 nazioni.

Si è svolto la settimana scorsa nello Zoppas Arena di Conegliano, la tredicesima edizione del Golden Glove, evento di carattere internazionale per gli amanti della kickboxing. Un palazzetto allestito con 8 quadrati e due maxischermi, che ha coinvolto 900 atleti e 82 clubs, dei quali la metà stranieri, provenienti da ben 18 nazioni: Svizzera, Austria, Olanda, Inghilterra, Repubblica Ceca, Grecia, Germania, Polonia, Norvegia, Slovenia, Croazia, Bulgaria, Ungheria, Ucraina.

Il Golden Glove con il titolo di WAKO EUROPE CUP, aveva messo in palio un ricco montepremi di 8.000 euro complessivi, ed una sponsorizzazione fornita dal marchio mondiale “TOP TEN”, che ha messo aa tutti i vincitori un paio di guanti in base alla specialità. La rassegna interamente destinata al point fighting, è terminata con il grand champion maschile e femminile con le rispettive vittorie di Moradi Zsolt e Baloh Tina. A metà giornata, inoltre, si è svolta la prima edizione spettacolare ed entusiasmante del KOMBAT ZONE, ovvero uno speciale grandchampion dove gli atleti indossavano una maglia numerata. La vittoria si assegnava sulla base della prima tecnica.

Alla fine hanno prevalso gli uomini Roland Veres del TEAM KIRALY. Tra le donne Martina Rossi della HMD di Roma. Il Golden Glove continua ad affermarsi come una delle più importanti competizioni W.A.K.O nel circuito internazionale. “Un elogio particolare per la splendida riuscita dell’organizzazione spiega Alessio Marini, va ai promoters Luca Terrin, Presidente del Comitato Regione Veneto FIKBMS e al consigliere regionale Raffaele Di Paolo, oltre a tutto lo staff della EUROPE CENTER ONE e dello ZEN SHIN MARENO di PIAVE.

Giancarlo Noviello