Stagione da record per il gruppo atletico Coin

Nel 2017 arrivano l’altista veronese d’origine nigeriana Rebecca Pavan, 15 anni, 1.75 di primato personale, due volte campionessa italiana cadette, e il pesista veneziano Stefano Campagnaro, 17 anni, 15.51 di record personale (indoor) con l’attrezzo da 5 kg.

Una società in festa. Il Gruppo Atletico Aristide Coin Venezia 1949 di Mestre ha celebrato una stagione da incorniciare. Atleti, dirigenti, tecnici e simpatizzanti dello storico club presieduto da Piero Coin si sono ritrovati la settimana scorsa a Zelarino, alle porte di Mestre, per la tradizionale Festa sociale. Sul palco di Casa Cardinal Urbani hanno fatto passerella buona parte degli oltre 350 tesserati (per metà under 16) della società “tutto nera”.

Per quasi due ore, il direttore sportivo Gilberto Sartorato, neopresidente del Comitato provinciale della Fidal, ha ricordato successi, record e protagonisti di un 2016 che ha regalato tantissime soddisfazioni.  “Siamo andati ben oltre gli obiettivi che c’eravamo dati a inizio stagione – ha commentato il presidente Piero Coin, affiancato dai vice Vito Vittorio e Giorgio D’Este, dal resto del direttivo e dal vicepresidente vicario della Fidal Veneto, Giuliano Corallo, in rappresentanza del presidente Christian Zovico”. Oggi il Gruppo Atletico Coin rappresenta una delle più importanti realtà dell’atletica veneta, ma noi non lo consideriamo un punto d’arrivo. Proseguiremo su questa strada, cercando di fare sempre meglio e di valorizzare al massimo i nostri giovani”.

Momento magico dell’annata è stato, senza ombra di dubbio, il successo della squadra femminile nella finale B Nordest dei campionati italiani assoluti di società. Ma va sottolineata anche la prepotente crescita della triplista Camilla Vigato, campionessa italiana allieve e finalista agli Europei under 18 di Tbilisi, pur essendo soltanto al primo anno di categoria. Da ricordare, poi, i podi tricolori conquistati, nella categoria promesse, da Elisa Molinarolo (seconda nell’asta), Shelomith Lankai France (terza nei 100) e Francesca Marconati (bronzo nel lungo). Oltre ai tanti successi raggiunti, tra pista e cross, dagli atleti di un vivacissimo settore giovanile. Il Gruppo Atletico Coin è la stella polare dell’attività di un folto gruppo di vivai del Veneziano che collaborano con il club maggiore (La Fenice Mestre 1923, Venezia Runners Atletica Murano, Libertas Scorzè, Atletico Sala, Runners Club Agggredire, Atletica Speranza).

Ma il Gruppo Atletico Coin è anche il lavoro quotidiano di un qualificato team di allenatori: ben dieci – Enrico Lazzarin, Mario Del Giudice, Raffaele Sartorato, Giovanna Volpato, Mirella Pergola, Francesca Marconati, Sara De Michele, Martina Favaretto e le new entry Fulvio Maleville ed Elena Rossato – a cui vanno aggiunti sei tecnici esterni (Adriano Benedetti, Filippo Calore, Marco Chiarello, Renzo Chemello, Stefano Grosselle e Andrea Vianello).  Lazzarin, Del Giudice e Maleville sono stati, di recente, insigniti dal Coni della Palma di bronzo al merito tecnico.

La Festa del Gruppo Atletica Coin è stata anche arricchita da un simpatico amarcord, quando sul palco sono saliti molti degli atleti che nel 1966 – cinquant’anni fa – con la maglia della società veneziana, vinsero lo scudetto allievi. Poi Gilberto Sartorato ha annunciato i primi due nuovi arrivi per la stagione 2017: l’altista veronese d’origine nigeriana Rebecca Pavan, 15 anni, 1.75 di primato personale, due volte campionessa italiana cadette, e il pesista veneziano Stefano Campagnaro, 17 anni, 15.51 di record personale (indoor) con l’attrezzo da 5 kg.

Giancarlo Noviello