Triveneto CX : Scorzè chiude l’anno con le vittorie di Marco Aurelio Fontana, Francesca Baroni, Elena Leonardi e Filippo Fontana

Tanto fango nonostante il freddo pungente e la giornata soleggiata, per un ciclocross “Vecchio stampo” che ha visto al via 400 atleti; presenti il Ct Davide Cassani e Renato Di Rocco.

Chiusura del 2016 con il botto per il Triveneto Cx che a Scorzè, sul classico tracciato disegnato dalla Libertas, ha accolto domenica scorsa più di 400 atleti provenienti da tutta Italia per l’ultimo “test event” in ambito nazionale prima dei tricolori di specialità che si correranno nel prossimo fine settimana a Silvelle (PD).

Nonostante il sole e una giornata rigida specialmente nelle primissime partenze del mattino, il tracciato di Scorzè si è rivelato da “vecchio ciclocross” con il campo di mais che ha obbligato gli atleti in gara ad affrontarlo a piedi bici in spalla, a causa dell’enorme quantità di fango che si era depositato lungo il percorso. Tra le autorità sportive presenti c’erano il ct delle nazionali azzurre Davide Cassani, con il presidente uscente Renato Di Rocco.

La gara clou di giornata, la open, vedeva al comando tre atleti per buona parte della gara: MarcoAurelio Fontana (Cannondale), Enrico Franzoi (Wilier Force) e Mirko Tabacchi (Gs Forestale). A due giri dal termine prendeva un discreto margine di vantaggio Fontana, che si è trovato subito a suo agio nel tracciato tecnico e pesante, vincendo con autorevolezza su Mirko Tabacchi, arrivato a sua volta in uno sprint lungo con Franzoi. Quarto posto per Cristian Cominelli e primo tra gli Under, ma quinto in classifica generale, è stato il tricolore Nadir Colledani (Trentino Cross) attardato di 1’10”.Tra le donne open successo di Elena Leonardi (Trentino Cross) sulla beniamina di casa Giovanna Michieletto (Libertas Scorzè) ed Alessia Bulleri (Aromitalia), incappata in un guasto meccanico quando si trovava al comando della gara.  La gara femmine assoluta è stata vinta però da Francesca Baroni (Melavi) la campionessa italiana junior , unica tra le donne a non essere doppiata dal primo junior al maschile, che ha concluso la gara a giri pieni. Seconda di categoria Sara Casasola e terza Nicole d’Agostin ad un giro.

Tra gli Juniores si conferma Filippo Fontana (Trentino Cross SMP), davanti a Lorenzo Calloni e Nicola Taffarel . Tra gli Allievi si impone Fabio Vidotto (Industrial Moro) dopo una bella lotta con Filippo Celi e Luca Saligari. Davide De Pretto (Scuola Ciclismo Piovene Rocchette) esulta tra gli Allievi su Igor Gallaie Cristian Calligaro, mentre tra le Donne Allieve ha vinto Nicole Pesse (Gs Cicli Fiorin) su Asia Zontone e Letizia Motalli. Tra i più giovani Bryan Olivo (Trentino Cross) vince la gara Esordienti in volata su Jordi Sandrin, con Tagliapietra terzo. Alice Papo(Jam’s Bike Team Buja) fa sua la gara Donne Esordienti saltando nel finale la tricolore Elisa Rumac, a lungo al comando. TerzaLucia Bramati.  Entusiasmanti anche le gare master con la vittoria di Simone Cusin nella fascia 1 (secondo Lavarda terzo Del Riccio), il duello tra Chiara Selva e Ilenia Lazzaro tra le donne master, con la Selva vittoriosa per pochissimi secondi nel finale, terza Paola Maniago. Tra la Fascia 3 vince e convince Giuseppe Dal Grande, autentico dominatore della stagione, su Renzo Valentini e Maurizio Busato. Fascia 2 con la vittoria di Davide Montanari su Sergio Giuseppin e Flavio Zoppas.

Giancarlo Noviello