Un campione vicentino

Monteviale (VI) – Arriva dal vicentino il campione di CrossFit che si è aggiudicato il primo premio al Lombardia Challenge “The bull’ battle” che si è svolto pochi giorni fa a Gorgonzola presso il centro polisportivo Seveninfinity sotto l’organizzazione di CrossFit Gorgonzola grazie alla volontà di Alberto Amore. Si tratta di Alessandro Perin, classe ’76, head coach del centro BlindoSbarra di Monteviale (VI) che ha due collaboratori che lo aiutano.  Alessandro, che oltre ad essere Coach CrossFit, svolge anche l’attività di Product manager presso l’azienda Satef Huttenes Albertus, è un CrossFit Level 1 Certified Trainer (CF-L1) ossia abilitato all’insegnamento di questa disciplina dopo aver conseguito la certificazione a Parma.

 

 

 

 

 

 

 

E’ il primo veneto a portarsi a casa un titolo internazionale e un assegno di 150,00 euro messi in palio dall’organizzazione.

Alessandro come ci si sente da campioni? “Benissimo. C’era una bella atmosfera e mi sentivo preparato. Faccio i miei complimenti allo staff perchè era tutto organizzato molto bene”.

Come hai conquistato il trofeo? “Io ho vinto 4 Wod su 5 che componevano la gara in due giorni per la categoria Master +40. Ma c’è da menzionare anche il risultanto di Giovanni Masi sempre della nostra palestra CrossFit Blindosbarra che si è classificato secondo”.

Ci spieghi cosa è il CrossFit? “Il CrossFit è un sistema di fitness brevettato, creato da Greg Glassman ed è un marchio della CrossFit Inc., che fu fondata da Greg Glassman e Lauren Jenai nel 2000. Viene promosso sia come una filosofia dell’esercizio fisico, ma anche come uno sport agonistico di fitness; gli allenamenti di CrossFit prevedono allenamenti ad alta intensità e ad intervalli, sollevamento pesi olimpico, pliometria, powerlifting, ginnastica, sollevamento kettlebell, ginnastica ritmica, strongman e altri esercizi. È praticato dai membri di oltre 13.000 palestre affiliate,circa la metà delle quali si trovano negli Stati Uniti e da persone che fanno allenamenti quotidiani completi (altrimenti noti come “WODs” (Workout Of Day), o “gli allenamenti del giorno”) solo da poco è arrivato in Italia”.

Come è stata la gara? “In tutto c’erano 4 categorie (maschi e femmine): experience (prime armi), scaled (pesi più bassi e standard di movimento richiesti più facili), Master (età + 40 che ho vinto io) e RX (la classe “regina”). Della nostra palestra si sono presentati in 9 e ottenere un primo e un secondo posto è un grandissimo risultato per una realtà giovane come la nostra”.

Prossimi obiettivi? “Mi sono qualificato per l’Adriatic Throwdown in Croazia a settembre, per La Battaglia di Milano a Milano in ottobre che sono di livello internazionale e per il The Strongest ranch ad Ancona in settembre. Spero di ripetermi anche nei prossimi confronti”.

Gian Nicola Pittalis