Un Mestre attendista

Tra voci che girano, fake news, social network sembrerebbe che il mercato invernale del Mestre possa diventare quasi faraonico. Ma per sciogliere ogni dubbio è meglio che a parlare sia Enrico Busolin, direttore tecnico che in questi giorni passa più tempo al telefono tra offerte, proposte, procuratori che a dedicarsi alla sua attività.

«Non nego che alcuni contatti ci siano stati ma facciamo un po’ di ordine tra le tante notizie che girano. Partiamo da Beccaro. È vero che c’è stato un tentativo da parte della Feralpi Salò ma dopo non se ne è fatto più niente, per cui il nostro vice capitano resterà un giocatore arancionero.

Seconda questione: Fabbri. Ci è stato richiesto da due società in scambio con un altro giocatore ma abbiamo declinato le offerte sia perché non valide sia perché non abbiamo intenzione di privarci di lui. La Reggiana? Non è pervenuta alcuna offerta e non vediamo motivo per lasciarlo partire, tanto più che il giocatore vuole rimanere con noi».

 

 

 

Il discorso scivola su Martignago del Pordenone. «Non nego che i contatti ci siano stati ma si sono limitati a due telefonate con il suo agente e il vicepresidente. La nostra offerta è stata messa sul piatto, ora bisogna vedere se verrà accettata o meno ma noi abbiamo posto un limite al budget e se la richiesta supererà la nostra offerta Martignago rimarrà in neroverde. Qui non illudiamo nessuno, sia chiaro. Per chiudere, la vicenda dei due giocatori del Vicenza solo perché la squadra è fallita. È vero. C’erano due ragazzi interessanti di cui preferisco non fare nomi, ma uno è della Pro Vercelli, l’altro della Juventus. Speravamo onestamente si potessero valorizzare ma appena saputo quanto percepivano abbiamo lasciato decadere la proposta. Erano cifre spropositate. Per ora la rosa va bene così, le novità confermate sono Danieli e Mordini, mentre Bussi e Zanetti sono andati via».

Sabato amichevole col Cittadella. «Giochiamo con loro perché sono vicini e anche per una sorte di scaramanzia da parte di Zironelli al quale la sgambata con i padovani porta bene e poi perché tra le nostre società c’è un ottimo rapporto». Per quanto riguarda il campionato, invece, Triestina -Mestre è posticipata a lunedì 5 febbraio ore 20.45 (diretta RaiSport) e la settima Sambenedettese-Mestre a venerdì 16 febbraio ore 20.45.

Gian Nicola Pittalis