Verona erge il muro, Padova non passa

La Calzedonia raccoglie uno 0-3 che scaccia la crisi in casa scaligera.

Dopo una serie di ottime prestazioni arriva lo stop più amaro. Quello del derby.

E’ un derby a senso unico quello che mette nel forziere la Calzedonia Verona, capace di approfittare delle imprecisioni in casa bianconera per chiudere la partita per 0-3 in poco più di 1 ora. Trascinati dall’ottima regia di Baranowicz e da un agguerrito Kovacevic eletto MVP del match, la Calzedonia mette fine al filotto di sconfitte. Padova ancora una volta si lecca le ferite sapendo che il modo migliore di reagire sarà quello di tornare in palestra per rimettersi a lavoro e ritrovare quegli equilibri che nelle ultime settimane sono venuti a mancare.

Valerio Baldovin (coach Kioene Padova): “Siamo stati troppo discontinui, andando in difficoltà in situazioni in cui non dovevamo farlo. Non siamo partiti bene ma poi non abbiamo trovato il ritmo necessario per riaprire il match. Dopo un buon avvio di stagione siamo calati e ora dobbiamo lavorare molto a livello non solo fisico ma caratteriale”.