29 vigili stagionali e da Ferragosto 15 Guardians a tutela dell’area marciana

Le misure adottate dall'Amministrazione comunale

Sono entrati in servizio mercoledì i primi vigili stagionali che fino a novembre si occuperanno di tutelare l’ordine e il decoro nella città antica di Venezia, in particolar modo nell’area monumentale di piazza San Marco e della zona di piazzale Roma. I 29 agenti, di cui 5 donne, sono stati presentati questa pomeriggio nel corso di una conferenza stampa a Ca’ Farsetti, durante la quale sono state illustrate le misure adottate dall’Amministrazione comunale per la salvaguardia dell’area marciana. All’incontro con i giornalisti hanno partecipato, insieme alla vicesindaco Colle e alla presidente del Consiglio comunale Damiano, gli assessori Zuin, D’Este, Zaccariotto, Venturini, oltre al comandante della Polizia municipale, Marco Agostini, al Capo di Gabinetto Morris Ceron e al presidente dell’associazione Piazza San Marco, Claudio Venier.

“Questi 29 nuovi vigili, insieme ai 70 colleghi con contratto di formazione lavoro, che entreranno in servizio entro la fine del mese  – ha esordito l’assessore al Bilancio, Michele Zuin – sono il risultato tangibile dell’impegno che si era assunta l’Amministrazione comunale con il sindaco, Luigi Brugnaro. Non abbiamo potuto fare più velocemente di così perché avevamo bisogno di certificare che non avessimo sforato il patto di stabilità al 31 marzo, prima di pubblicare i bandi. Il prossimo anno riproporremo le selezioni con tempi diversi”.

“Sono certo che farete un ottimo lavoro – ha aggiunto l’assessore alla Sicurezza urbana Giorgio D’Este – rivolto ai giovani vigili che saranno operativi dalla prossima settimana dopo un periodo di formazione. Cercherò di starvi più vicino possibile e sono sicuro che avremo grandi soddisfazioni”.

“Sono ragazzi – ha dichiarato il comandante Agostini – che si sono letteralmente sudati il posto di lavoro e hanno fatto uno sforzo vero, superando un concorso anche se solo per quattro mesi di lavoro. Sono giovani che hanno ben chiaro il senso istituzionale del ruolo e la loro responsabilità”.

Da Ferragosto alla metà di ottobre, inoltre, in Piazza San Marco torneranno i Guardians,  steward e  hostess, che aiuteranno turisti e residenti a rispettare e tutelare l’area marciana. Il progetto, realizzato in collaborazione con l’associazione Piazza San Marco vedrà impiegati 15 operatori e avrà un costo di circa 120 mila euro finanziati con il fondo di riserva dell’Amministrazione comunale.

I “San Marco Guardians”, si alterneranno tutti i giorni in squadre di due unità, per sensibilizzare i visitatori rispetto ai comportamenti corretti e alle regole di buon comportamento da tenere nel cuore della città. Hostess e steward, spiegheranno ad esempio ai turisti che è vietato bivaccare, consumare pranzi al sacco, rimanere in costume da bagno, abbandonare rifiuti per terra e in caso di necessità potranno segnalare al Comando di Polizia municipale eventuali violazioni alle normative comunali riscontrate. Lavoreranno in sinergia con la Polizia municipale, da cui saranno formati, che potrà quindi dedicarsi ad altri temi legati all’ordine pubblico, come ad esempio il contrasto al commercio abusivo o alla sicurezza.

Soddisfazione per il rinnovo del progetto è stata espressa anche da Claudio Venier: “l’Amministrazione ha  riconosciuto i risultati di un lavoro che svolgiamo dal 2012 in piazza San Marco. Il traguardo di oggi è il frutto di un rapporto costante di collaborazione e nasce dall’idea che per avere il rispetto bisogna anche fornire informazioni”.

“Stiamo dando forma a un progetto ampio per il decoro in città di cui queste azioni sono un ulteriore tassello – ha continuato l’assessore Zuin –  E’ chiaro che un andazzo di 30 anni non si può cambiare in due giorni, ma stiamo incrementando i controlli, abbiamo aumentato le sanzioni, e la  Polizia municipale sarà molto rigorosa”.

Infine un appello corale al senso di responsabilità di cittadini affinché non si continui a fare la gara ‘a chi posta per primo la foto più oltraggiosa del maleducato di turno’, ma si avvertano in tempo reale le forze dell’Ordine: la Centrale operativa della Polizia municipale, in grado d’intervenire 24 ore al giorno, ma anche Polizia e Carabinieri. “Anche il cittadino – hanno concluso assessori e comandante Agostini – deve essere impegnato a darci una mano per far sì che la città sia più ordinata, pulita, rispettata”.

Lino Perini