40 anni di gemellaggio tra il club Bad Ischl ed i Lions di Portogruaro

PORTOGRUARO – Il Lions Club di Portogruaro ha rinnovato con il Lions Club di Bad Ischl, nella graziosa cittadina del Salzkammergut in Austria, il gemellaggio tra i due sodalizi che è giunto al 40imo anno.

Come ricordato dal Presidente Giovanni Battista Passeri in occasione dell’incontro ufficiale tenutosi a Bad Ischl, con la presenza di una nutrita rappresentanza del Club di Portogruaro, ” il gemellaggio, nato nel 1977, nonostante il passare del tempo, è ancora solido e basato concretamente sui valori di amicizia e di solidarietà che ci hanno sempre unito.”

Aggiungendo poi che “molto è trascorso e molti sono stati coloro che, da quel lontano 1977, recependo lo scopo proprio del Lions International, ovvero “creare e promuovere uno spirito di comprensione tra i popoli del mondo”, diedero vita a questo legame, che si è mantenuto ben saldo come momento di reciproca conoscenza e di rafforzamento dello spirito lionistico che ci accomuna”.

Passeri ha quindi sottolineato che ” i rapporti tra soci di Club diversi, anche se lontani, creano fiducia, la fiducia crea collaborazione e la collaborazione crea amicizia, amicizia che si completa col ” Servire” . ”

“Amicizia e Servizio – ha rimarcato il Presidente del LC Portogruaro – sono i due poli sui quali ruota e cresce il Lionismo che vuole offrire il suo contributo per migliorare il Mondo, e amicizia e servizio contraddistinguono perfettamente i 40 anni che ci hanno visto assieme, collaborando anche su alcune iniziative e creando, soprattutto, occasioni di incontro che sono importanti per mantenerne la durata.”

A nome del Club di Bad Ischl, il Presidente Erich Gebetsroither ha quindi espresso il compiacimento suo e di tutti i soci “agli amici di Portogruaro per un gemellaggio che si è fortemente consolidato nel tempo” auspicando che “continui negli anni con lo stesso spirito e gli stessi valori di amicizia e di solidarietà che sono stati alla base di questi 40 anni”.

La celebrazione è stata quindi suggellata dalla reciproca consegna di targhe, oltre che dei guidoncini dei club, da parte dei due presidenti, con l’impegno di ritrovarsi il prossimo anno a Portogruaro.

 

Lucio Leonardelli