Addio Rita

A poche settimane dalla sua nascita, l’Azienda Sanitaria Serenissima (Ulss 3, composta principalmente dall’ex Ulss 12) è già costretta a fronteggiare una perdita importante: nella notte tra il 13 e il 14 febbraio è infatti scomparsa la direttrice sanitaria della neonata formazione amministrativa del Veneto Orientale, la dottoressa Rita Finotto, sconfitta purtroppo da una malattia con cui aveva a lungo combattuto.

Finotto è deceduta in una camera tra le corsie dell’ospedale di San Donà, dove si trovava in cura, la stessa struttura cui dal 2004 aveva sovrinteso con l’incarico di direttrice della Funzione Ospedaliera (un ruolo che la vedeva però impegnata anche a Jesolo e San Donà, in quanto comprese nella vecchia Ulss 10). Nelle ultime settimane, come accennato, era stata nominata direttrice sanitaria della nuova Ulss 3 “Serenissima”, ma già nel triennio precedente aveva ricoperto lo stesso incarico nell’ambito dell’Ulss 12 “Veneziana” (precedentemente alla riorganizzazione delle aziende sanitarie voluta dal governo regionale).

Nata a Eraclea nel luglio del 1957, Finotto aveva conseguito nel 1982 la Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Padova e nel 1987, presso l’Ateneo di Verona, la specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva, con indirizzo in Sanità Pubblica; dopo l’alloro accademico aveva subito ricoperto ruoli dirigenziali all’interno della macchina sanitaria pubblica veneta, arrivando in seguito ai ruoli già citati.

“Nella nostra azienda sanitaria viene a mancare una persona di altissimo spessore e un professionista di grandissima esperienza e capacità – ha commentato il direttore generale dell’Ulss 3, Giuseppe Dal Ben, all’indomani della tragica notizia – Fondamentale il suo impegno per la costruzione di un dialogo e una collaborazione sempre più piena tra gli operatori sanitari dell’azienda a tutti i livelli. È stata inoltre protagonista della costruzione di un rapporto fattivo tra l’azienda e tutte le altre realtà sanitarie del territorio, a cominciare dai medici di Medicina Generale, a vantaggio degli utenti del nostro territorio”

Giacomo Costa