Agevolazioni affitti per coppie con bambini

Favorire le giovani coppie, il ripopolamento del centro storico, la locazione dei locali sfitti, incrementare il tasso di natalità in drastica discesa, è il principale obiettivo della giunta comunale di Treviso che ha pochi giorni fa varato le nuove regole sugli affitti. Il Comune punta sulla riduzione del costo degli affitti e favorisce le coppie giovani con figli di età prescolare fino a sei anni.
Per il 2017 la giunta del sindaco Manildo metterà a disposizione fino a 20mila euro per permettere la riduzione del canone d’affitto del 20 per cento per le coppie residenti in centro storico e del 10 per le residenti nel restante territorio comunale.
Il vicesindaco e assessore al sociale del Comune di Treviso Roberto Grigoletto ha così commentato“Da anni la popolazione residente del Comune di Treviso sta progressivamente invecchiando e il tasso di natalità continua a diminuire. Basta dare uno sguardo ai numeri per capire l’andamento: nel 2013 i nuovi nati erano 604 a fronte di 934 decessi; nel 2014 622 nuove nascite e 885 decessi, fino ad arrivare al 2015 anno in cui le morti sono state quasi il doppio delle nascite: 1005 contro 587. Va poi detto che in città la percentuale dei residenti oltre i 65 anni è pari al 25,85 per cento, mentre nella fascia tra 0 e 14 siamo al 12.45 per cento. Alla fine del 2015 oltre il 26 per cento della popolazione residente aveva un’età superiore ai 65 anni”.
Questa iniziativa parte come progetto sperimentale e segue quella sugli ‘affitti sociali’ realizzata in collaborazione con la Caritas Tarvisina e le associazioni di categoria. “Ora la proposta si tradurrà in un provvedimento, un bando pubblico, che definirà puntualmente i criteri d’accesso e gli ambiti di intervento, sia sotto il profilo amministrativo che contabile”.
Soddisfazione anche da parte del consigliere comunale Gian Mario Bozzo che insieme al vicesindaco ha lavorato all’iniziativa: “Un’iniziativa che è in linea con quanto auspicato dal Vescovo Monsignr Agostino Gardin in occasione degli Auguri di Natale. Compito della politica è quello di lavorare a delle politiche attive in grado di favorire il futuro dei giovani, in termini di realizzazione personale, impiego e creazione di nuovi nuclei familiari. In questa direzione va questa misura che si pone come obiettivo di riportare i giovani ad abitare la città: sia in centro che nei quartieri. Su di loro dobbiamo puntare come leve per il futuro di questa città che tutti amiamo”.

Matteo Venturini