Alpini a Treviso. Ordinanza pro sicurezza

In vista della grande adunata degli Alpini prevista per maggio, il sindaco di Treviso Giovanni Manildo congiuntamente alla giunta comunale, ha disposto un’ordinanza a favore della sicurezza in città.
“Sarà un’adunata all’insegna della sicurezza, dell’ordine e della chiarezza – ha commentato il sindaco Manildo – L’attesa per l’Adunata di maggio si fa sempre più forte e la macchina comunale sta lavorando a pieno ritmo affinché tutto sia pronto in vista dell’arrivo delle penne nere. Un arrivo che, ci tengo a sottolineare, avverrà nel pieno del rispetto delle norme. Per questo ho già chiesto al referente della polizia locale che si sta occupando della questione di elaborare il testo di un’ordinanza che verrà emanata a tempo debito e che istituisce il divieto assoluto di introdurre sul territorio comunale macchine o strumenti attinenti all’Adunata degli alpini che non siano espressamente autorizzati dalle competenti autorità”.
A far rispettare l’ordinanza, che proibisce l’utilizzo di trabiccoli e birrocci sull’intero territorio comunale, saranno i vigili urbani su direttive precise da parte del sindaco e dell’assessore alla sicurezza Roberto Grigoletto.

Matteo Venturini