Alla scoperta del Muson

Il Muson, quel corso d’acqua che scorre lento dietro le nostre case, e di cui noi ne vediamo soltanto una parte, in realtà attraversa paesi e paesi, di provincia in provincia.
Un corso che nasce dall’unione del Muson di Monfumo e del Muson di Castelcucco e che si origina a Casonetto, di Pagnano di Asolo. Poi dopo aver lambito Pagnano, Riese Pio X, giunge in pianura e a Spineda accoglie le acque del Lastego. Procede poi per Loria, Poggiana, Castello di Godego e Villarazzo. A Castelfranco Veneto le sue acque sono incanalate nel Muson dei Sassi che attraversa i comuni di Resana, Loreggia, Camposampiero, San Giorgio delle Pertiche, Borgoricco, Campodarsego, Cadoneghe e Vigodarzere, sfociando nel Brenta. Ma il Muson è anche quello che scorre lungo i terreni della terra fertile del Miranese.

Per far conoscere questo percorso e per riscoprire le tradizioni, l’ associazione culturale Echidna Cultura si è inventata la rassegna “Muson InCammino”, un percorso reale e immaginario, con laboratori, incontri con scrittori e autori, docenti e geografi e camminate pensate per rivalorizzare il corso d’acqua dal punto di vista chi ci abita, come spiega Renzo Niero, presidente Echidna.

 

Si comincia venerdì 17 marzo alle 20.45 nella sala conferenze della Corte di Villa Errera a Mirano con Francesco Vallerani e Francesco Visentin. Il primo tratterà dei paesaggi d’acqua dal punto di vista geo – storico e da quello della gestione del patrimonio idraulico; il secondo parlerà di geografia culturale e turismo sostenibile nei paesaggi d’acqua.

Venerdì 24 marzo, Maria Stella Busana alle 20.45 parla del Muson Vecchio nel paesaggio di età romana. E venerdì 31 marzo Domenico Luciani affronta il tema della difesa del Muson. A ottobre si passa dal paesaggio all’arte scenica con arte e poesia: brevi conversazioni con poeti, attori, scrittori e la coreografa Laura Moro. Invitato anche Tiziano Scarpa.

E poi un laboratorio di geografia esperenziale. Una camminata di tre giorni, da venerdì 5 a domenica 7 maggio, partendo da Mirano, passando per Camposampiero nel padovano e arrivando fino a Castelcucco e Monfumo nel trevigiano. Una passeggiata sugli argini erbosi, passando per i centri storici dei paesi, per giungere alle risorgive. Pernottamento in hotel. Iscrizione obbligatoria. Per info: 041412500 o 3407615862. Per info inoltre: http://www.echidnacultura.it/

Serenella Bettin