Arrivano sei nuove telecamere

Accessi est e sud sorvegliati insieme al traffico dall’autostrada

Mirano – Già definitele le aree,saranno installate ad autunno.Controllo automatico delle targhe. Il progetto è stato approvato, i soldi stanziati e i tecnici hanno predisposto la mappatura: dal prossimo autunno Mirano sarà sorvegliata da sei nuove telecamere.

Da anni si parla di mancanza di telecamere, e la questione è tornata a galla in campagna elettorale, quando la Lega si è scagliata contro l’amministrazione: «In piazza c’è solo la telecamera sulla facciata del municipio, ma nemmeno funzionante». Ora invece si vogliono installare i nuovi strumenti, che saranno pagati con 50mila euro stanziati dal Comune nel 2016.

Le telecamere saranno piazzate agli accessi est e sud di Mirano: alla rotatoria della Fossa, in via Taglio Sx al confine con Marano, in via Trescievoli, in via Caltana, in via Porara vicino al casello autostradale e sulla camionabile viale Venezia vicino alla sede Veritas. Per tutte le 24 ore il traffico proveniente da Venezia e dall’autostrada sarà monitorato. Per completare il progetto bisognerebbe anche installare ulteriori telecamere nell’area nord e nell’area ovest. L’ufficio tecnico del Comune conta di poter attivare gli strumenti dopo l’estate, collegandoli al nuovo comando unico della Polizia locale.
Le telecamere daranno un contributo importante per le indagini delle forze dell’ordine ma controlleranno automaticamente le targhe di ogni mezzo. Se i veicoli risulteranno sprovvisti di revisione o di copertura assicurativa scatterà un messaggio d’allerta, anche se il mezzo dovesse risultare rubato. Per controllare le auto non revisionate o non assicurate i vigili avranno a disposizione anche uno strumento portatile: negli ultimi mesi non è stato utilizzato per problemi tecnici, ma da adesso è in funzione.

Filippo De Gaspari