In arrivo telecamere e varchi a Campolongo

CAMPOLONGO MAGGIORE. Implementazione di videocamere di controllo e installazione di nuovi varchi stradali per una maggiore sicurezza nel territorio del Comune.

“Nel 2017 avevamo presentato alla Regione – dichiara l’Assessore alla Sicurezza Luca Callegaro – insieme al comune di Camponogara, un dettagliato progetto di ampliamento dell’impianto di videosorveglianza. Abbiamo avuto notizie nelle scorse settimane che la Regione ha accolto e finanziato la nostra richiesta. Si tratta di una splendida notizia, che costituisce il coronamento di questo primo anno di intensa e proficua attività della nostra Amministrazione. Abbiamo investito molto sulla sicurezza dei cittadini, basti pensare all’avvio del servizio di Controllo del vicinato e al posizionamento dei box-velox lungo la viabilità comunale, attività che hanno immediatamente cominciato a dare i frutti sperati: maggiore sicurezza nelle abitazioni e sulle strade. Mancava questo ultimo tassello, ovvero il posizionamento di due varchi per la sorveglianza degli accessi nel territorio comunale e il controllo dei veicoli previ di assicurazione e bollo, che andranno a potenziare il sistema di videosorveglianza già attivo, che verrà a sua volta adeguato dal punto di vista tecnologico.”

Il progetto prevede, nello specifico, la collocazione di un varco di controllo su via 25 aprile, all’altezza di Via 2 giugno, e un secondo su via Alto Adige, all’altezza di Via della Libertà, nonché un punto di controllo su Via Umbria, all’altezza del Centro turistico ‘Brenta’, per una spesa prevista di circa 42mila euro, dei quali circa 24mila da contributo regionale. Analogo contributo è stato riconosciuto anche al Comune di Camponogara.

A questo si aggiunga il posizionamento di due punti di ripresa temporanei per il controllo delle aree di deposito dei pannolini, finanziate da Veritas e anch’esse rientranti nel sistema di videosorveglianza.

A conclusione dell’intervento Campolongo potrà così contare su 13 videocamere dislocate su tutto il territorio e di 2 nuovi varchi per il controllo del traffico, uno a Liettoli e uno a Bojon, mentre la centrale operativa, anch’essa potenziata, sarà mantenuta presso gli uffici di Polizia Locale dei due comuni.

“A brevissimo cominceranno i lavori ed entro giugno il nuovo sistema di videosorveglianza sarà attivo e perfettamente funzionante – conclude l’Assessore Callegaro – Un luogo più sicuro è un posto dove si vive meglio, e il nostro ruolo di amministratori è proprio quello di contribuire, al massimo delle nostre possibilità, a rendere migliore il posto in cui viviamo”.

Sara Zanferrari