Assalto al bancomat di Mira

Preoccupante la situazione nel veneziano dopo il secondo tentato assalto al bancomat, questa volta allo sportello della filiale Volksbank di via Alfieri a Mira.
In un mese siamo al secondo tentativo, il primo a Spinea, da parte di ignoti malfattori; ne abbiamo parlato in un nostro articolo con l’esclusiva video QUI.
Una esplosione durante la notte ha messo paura ed agitazione tra gli abitanti della zona che in breve tempo hanno contattato le forze dell’ordine.
L’arrivo di una volante ha fatto desistere e fuggire a mani vuote i malviventi nel giro di pochi secondi.
Il tutto è accaduto ieri, alle 3 di notte, ed ha provocato “solamente” danni materiali per un ammontare di migliaia di euro, senza però intaccare il denaro presente in filiale.
I banditi, presumibilmente 4 o 5, hanno studiato un piano nei minimi dettagli tralasciando però le conseguenze dello scoppio.
Il bancomat, caricato con dell’esplosivo e fatto esplodere con un innesco elettrico, si è totalmente squarciato provocando un assordante botto che ha svegliato gran parte degli abitanti del vicinato.
Danni anche per le auto posteggiate nelle vicinanze, vittime delle schegge volate via dallo sportello dopo l’esplosione, anche a decine di metri di distanza.
I malviventi avevano progettato un piano quasi vincente, se non fosse stato che il denaro è rimasto impigliato all’interno della cassa.
Un colpo fallito che ha portato solo molti danni, ed un tentativo inutile da parte delle forze dell’ordine di fermare ed arrestare i malviventi, rimasti a piede libero.
Ora restano aperte le indagini e la speranza di captare elementi in grado di dare maggiori dettagli attraverso le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza.
Oltre a Spinea, recentemente è stata assaltata anche una banca a Mortegliano, in provincia di Udine, e chi sta indagando sul fatto ha affermato che la modalità potrebbe essere la medesima, portando alla supposizione che i malviventi possano essere gli stessi.

Matteo Venturini