Triveneto

Autonomia, Zaia scrive a Gentiloni: “Aprire subito trattativa”

Insediato a Milano il Tavolo per l'Autonomia con Maroni, Bressa e una delegazione dell'Emilia-Romagna

La Regione Veneto chiede al premier Paolo Gentiloni di «avviare sin da subito» il negoziato per l’autonomia. Lo annuncia il presidente Luca Zaia, all’indomani – spiega – della pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della proposta di legge statale per l’autonomia del Veneto.

Il governatore leghista ha inviato al presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni, e per conoscenza al sottosegretario per gli Affari regionali, Gianclaudio Bressa, una lettera corredata dal testo del progetto di legge “che si pone – scrive Zaia – come la base e l’oggetto del programma di negoziati che la Regione del Veneto chiede di poter avviare sin da subito con il Governo».

 

 

 

Intanto è stato insediato a Milano il Tavolo per l’Autonomia, presenti il sottosegretario agli Affari regionali, Gianclaudio Bressa, il presidente della Lombardia, Roberto Maroni e la delegazione dell’Emilia Romagna, ma senza il presidente Stefano Bonaccini.

Sede dell’incontro, il belvedere al 39/o piano di Palazzo Lombardia, il grattacielo sede della Giunta regionale. Maroni ha anticipato ai giornalisti il merito della discussione già iniziata a Roma e Bologna. «Qui – ha detto – si discute di istruzione, di grandi reti di trasporto, di coordinamento della finanza pubblica e di rapporti internazionali».

«Adesso – ha proseguito – illustriamo le nostre posizioni, il Governo valuterà le richieste nel giro di due settimane e ci darà una risposta. A quel punto inizierà la trattativa vera e propria che mi auguro si concluda entro fine dicembre. A gennaio invece la trattativa sarà sulle risorse, da chiudere entro la fine di gennaio con un accordo che eviti la contaminazione della campagna elettorale».

A.C.M.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close