Bassano del Grappa per i diritti delle donne

In occasione della festa della donna, nella splendida Villa Ca’ Rezzonico a Bassano del Grappa, si svolgerà il convegno “I Diritti delle Donne” sabato 11 marzo 2017 alle 9.30. L’obiettivo dell’evento, organizzato dall’avvocato Kaoutar Badrane, Presidente di Agami Dialogo Giuridico Interculturale, è quello di favorire la cultura del dialogo giuridico, la consapevolezza dei diritti della donna e la sensibilizzazione dell’opinione pubblica, soprattutto femminile in collaborazione con l’Avvocato Alessandra Bocchi.

La conferenza verterà sui diritti delle donne tra tradizione e modernità nelle società prese in esame. Dopo l’apertura coi saluti istituzionali e un’introduzione iniziale, verrà svolta un’analisi comparativa su diversi sistemi legislativi nel mondo arabo, con un focus sulla donna marocchina, nei paesi africani e nei Balcani, senza dimenticare la realtà italiana. Il dibattito riguarderà l’evoluzione nel tempo delle legislazioni relative ai diritti delle donne, dal matrimonio al divorzio fino a giungere a noi in forme più recenti, come per esempio la riforma del diritto di famiglia marocchino attuata nel 2003, la cosiddetta Mudawwana al-‘Usra. <<Molto spesso le donne marocchine non conoscono i loro diritti sia nei paesi di origine sia in Italia, dove, se richiesto al giudice, potrebbero godere dei diritti sanciti dalla Mudawwana>>, ribadisce la dottoressa Badrane.

Si parlerà di minori nei centri di protezione per le donne, le difficoltà e gli aspetti positivi riscontrati, ma anche delle lotte femministe in Italia che dal dopoguerra ad oggi hanno permesso di conquistare maggiori diritti. E poi ancora: che cosa fanno le autorità marocchine per aiutare le donne in difficoltà che decidono di lasciare definitivamente il paese di accoglienza per tornare nel paese di origine?
Tutte queste tematiche saranno oggetto di analisi da parte di molti relatori, in primis l’organizzatrice dell’evento Kaoutar Badrane, e poi tanti ospiti italiani e stranieri, per dare tutti assieme un contributo alla causa della donna, ma anche alla cultura del dialogo. Ospite d’eccellenza sarà Hassan Abouyoub, ambasciatore del Regno del Marocco in Italia.
Dopo il dibattito finale, alle ore 17 si svolgerà la cerimonia di chiusura con la consegna di un premio in onore di Sua Altezza la Principessa del Marocco Lalla Meryem, per il suo proficuo contributo a favore delle donne marocchine in patria e all’estero.

La conferenza si svolgerà nella Villa Rezzonico Borella, costruita nel Seicento in stile neoclassico e quasi completamente ricostruita nel Settecento per volere di Gianbattista Rezzonico. All’interno dell’edificio si potranno ammirare alcune statue di Antonio Canova e Abbondio Stazio, ma anche tele e stucchi suggestivi. La villa ha visto nel passato molti ospiti illustri, tra i quali Ugo Foscolo, Alessandro Manzoni e Giuseppe Garibaldi, senza dimenticare Napoleone Bonaparte durante la campagna d’Italia.

Comunicato ricevuto da Saida Hamouyehy