Calcio in mostra

L'esposizione a Jesolo dal 15 aprile: protagonisti e partite storiche su 2000 mq. Ospite d'onore l'ex calciatore e cantante Ruud Gullit

Cimeli appartenenti alla tradizione della disciplina sportiva da ogni parte del mondo e fervono i preparativi per l’evento organizzato dal Comune di Jesolo con oltre 2 mila metri quadri di esposizione e cimeli provenienti da ogni parte del mondo. Protagonisti e personaggi che hanno fatto la storia della disciplina sportiva, saranno offerti al pubblico di nostalgici e appassionati dal 15 aprile nella località balnerare veneziana.

L’allenatore di calcio, ex calciatore e cantante olandese, Ruud Gullit, a Pasqua sarà l’invitato d’onore all’inaugurazione di “Calcio in Mostra”, pronto ad aprire i battenti dalle 10 del mattino di sabato, in via Aquileia 123, di fronte al Pala Arrex di piazza Brescia a Jesolo. Ulteriori informazioni su www.calcioinmostra.it.

Inconfondibile in campo per le sue lunghe treccine rasta deadlock, Ruud Gullit è rimasto nella memoria degli appassionati di calcio come icona della prestanza atletica giocando con ottimi risultati, tra la fine degli anni ’80 e i ’90, nel ruolo di centrocampista ed attaccante in squadre di club nazionali come il Milan e la Sampdoria.

Oltre che per le doti sportive pochi ricordano che l’olandese, assieme a pochi altri grandi campioni della storia, tentò di lasciare anche fuori dall’ambiente calcistico una traccia importante, battendosi in prima persona per i diritti civili e contro le leggi di discriminazione razziale, come quando dedicò il ‘pallone d’oro’ appena vinto a Nelson Mandela mentre era in carcere, figura politica sudafricana anti-apartheid che poi ottenne il Nobel per la pace.

“Siamo estremamente felici che un personaggio sportivo internazionale del calibro di Gullit abbia accettato di essere a Jesolo per l’inaugurazione di Calcio in Mostra –  commenta il patron, Mauro Rigoni – l’esposizione, oltre a documentare molte curiosità sul calcio, sui suoi protagonisti e partite storiche, attraverso una rara raccolta di oltre 200 cimeli originali come maglie, palloni, scarpe, avrà un forte impatto multimediale nei visitatori fin dall’inizio del percorso espositivo grazie ad una futuristica installazione che proietterà a ciclo continuo i 100 goal più belli della storia in un crescendo esplosivo e fragoroso di emozioni audio e video”.

Fra i memorabilia del football esposti a Jesolo ci saranno: la maglia autografata di Ronaldo indossata all’Inter nella stagione ’98 ’99, la maglia di Zoff della nazionale italiana a manica lunga stagione ’82 ’83, la maglia di Pelè stagione ’70 ’71, la maglia del Napoli di Maradona stagione ’90 ’91, le mitiche scarpe Nike di Ronaldo De Lima, la maglia di Cristiano Ronaldo del Real Madrid utilizzata durante la Liga ’13 ’14, la maglia di Ibrahimovic dell’Inter con cui vinse la Champions League, ma anche la maglia nazionale olandese del 1988 indossata da Van Basten nella vittoria agli Europei.


“La mostra avrà altre importanti sorprese – spiega Rigoni – come un’intera parete di celebri scarpe da calcio,
una sezione dedicata agli eroi di questo sport, una sezione dedicata a tutte le nazionali e alla coppa del mondo, ed un’altra al local player Alessandro Del Piero, raccontato attraverso cimeli come le sue scarpe personalizzate. Calcio in Mostra rimarrà aperta fino a giugno – anticipa il manager jesolano – prima di impegnarci professionalmente in un allestimento di grande spessore che ospiteremo quest’inverno a Jesolo, quando proporremo al pubblico da ottobre, nella stessa sede espositiva di fronte al Pala Arrex, un’esposizione dedicata all’Antico Egitto”.

A.C.M.