Campagna Lupia, nuova sala consiliare

CAMPAGNA LUPIA. Si è tenuto a fine luglio il primo Consiglio comunale di Campagna Lupia presso la nuova sala consiliare appena restaurata. Stessa struttura, villa Colonda Marchesini, sede municipale dal 1984, ma cambio di piano.

La sostituzione della sede è stata possibile grazie al lavoro fatto da alcuni volontari, “per abbattere i costi”. Così la sala consiliare non sarà più al primo piano, nel salone nobile, bensì al secondo piano, nelle stanze dello storico e caratteristico sottotetto della villa.

«Negli anni – spiega il primo cittadino, Alberto Natin – lo spostamento di alcuni uffici, ora situati nella sede dell’Unione dei Comuni, hanno reso disponibili degli spazi al secondo piano del municipio».

Per la ridistribuzione degli spazi l’amministrazione comunale ha valutato diversi progetti con relativi preventivi: «Abbiamo dovuto tener conto delle risorse limitate che abbiamo in questo momento – ricorda il sindaco – e i preventivi per smontare e spostare il mobilio dei precedenti uffici si aggirava sui 10mila euro. Siamo riusciti ad abbattere i costi e a realizzare il tutto solo grazie al prezioso aiuto dei volontari del paese ai quali va tutta la gratitudine mia, degli amministratori e della cittadinanza tutta. Altrimenti il progetto sarebbe stato rimandato».

Normali cittadini, volontari della Protezione Civile e amministratori si sono dunque uniti, e in una giornata hanno portato a termine il riassetto delle stanze. «La nuova sala consiliare è venuta molto bene – commenta Natin – Oltre al tavolo per il consiglio comunale, abbiamo ricavato ben 50 posti a sedere, rendendo la sala utile anche per altre occasioni di aggregazione. Presto sarà anche disponibile i tariffario per poter affittare la nuova sala e stiamo cercando un nome importante al quale intitolarla».

Ricavato anche uno spazio espositivo nel quale sono state collocate vecchie urne e cabine elettorali restaurate, risalenti al Referendum del 2 giugno 1946, che decretò la nascita della Repubblica Italiana, con tanto di dati ufficiali esposti di come votarono i cittadini di Campagna Lupia allora. Il salone del piano nobile del municipio, dove prima si svolgeva il consiglio, invece, d’ora in poi diverrà sala convegni, o per premiazioni e cerimonie di vario genere.

Gaia Bortolussi