Campolongo aderisce alla giornata mondiale contro la violenza sulle donne

CAMPOLONGO MAGGIORE. Come un po’ tutti i Comuni della Riviera, anche Campolongo Maggiore aderisce alla Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne istituita dalle Nazioni Unite per il 25 novembre, e propone varie iniziative congiunte fra l’Assessorato alle Pari opportunità e quello alla Cultura.

Il vicensindaco ed assessore alle Pari Opportunità Serena Universi e l’assessore alla Cultura Mattia Gastaldi dichiarano: “Tutti siamo a conoscenza di quanto importante e urgente sia contrastare il dilagare della violenza contro le donne. Bastano solo alcuni dati per capire l’ampiezza e la diffusione del fenomeno: oltre 100 donne in Italia, ogni anno, vengono uccise da uomini, quasi sempre quelli che sostengono di amarle. Ai femminicidi si aggiungono violenze quotidiane che sfuggono ai dati ma che, se non fermate in tempo, rischiano di fare altre vittime: sono infatti migliaia le donne molestate, perseguitate, aggredite, picchiate, sfregiate. Quasi 7 milioni, secondo i dati Istat, quelle che nel corso della propria vita hanno subito una forma di abuso”.

E conclude Serena Universi: “Faremo quanto nelle nostre possibilità per aiutare le donne in difficoltà, anche cercando di promuovere, in collaborazione con gli altri comuni e la Città metropolitana, l’istituzione di uno sportello di ascolto e di primo soccorso”.

Per parlare, riflettere ed informare sul tema, l’assessore alla cultura Mattia Gastaldi, il Comune di Campolongo Maggiore, in collaborazione con i Circoli “NOI” del territorio, il gruppo lettura e l’Associazione Dafne propongono le seguenti iniziative:

Giovedì 23 novembre alle 20.45 in biblioteca Biblioteca di Bojon, lettura di brani tratti dal libro “Orfani bianchi” di Antonio Manzini. Durante la serata inoltre lettura di poesie, riflessioni e intermezzi musicali. A cura del gruppo di lettura “Un tè da matti”

Venerdì 24 novembre alle 20.00 in piazza a Liettoli, CAMMINATA IN ROSA per dire no alla violenza sulle donne: ritrovo presso la piazza di Liettoli, camminata lungo il marciapiede e pista ciclabile di Via Veneto, Via Roma. Arrivo al Municipio. Seguirà presentazione del corso di autodifesa e momento conviviale finale. Tutti i partecipanti sono invitati a portare-indossare qualcosa di color rosa. A cura dei Circoli Noi di Campolongo, Liettoli e Santa Maria Assunta.

Nei giorni a ridosso del 25 novembre, il centro civico di Bojon sarà personalizzato per sensibilizzare sul tema, mentre nella serata del 25 novembre la facciata del municipio sarà illuminata di rosso. A cura dell’Associazione Dafne.

Iniziative importanti per diffondere la consapevolezza del fenomeno e della sua gravità.

 

 

Sara Zanferrari