Campolongo riconfermato Comune Riciclone

CAMPOLONGO MAGGIORE. Il comune mantiene il podio dei più virtuosi nella raccolta differenziata anche per l’anno 2017: lo studio commissionato da Legambiente Veneto incorona Campolongo Maggiore sul podio dei ‘comuni ricicloni’ della provincia di Venezia.
Su 44 comuni dell’area, Campolongo si classifica al terzo posto, preceduto solo da Ceggia e Cinto.

Con 62,8 chili di rifiuto secco annuo prodotto per abitante i cittadini di Campolongo centrano l’obiettivo ‘Rifiuti Free’, ovvero una produzione di rifiuto secco per abitante all’anno minore di 75 chili, il che tradotto significa una grandissima capacità di riciclare e riutilizzare. Tradotto in numeri percentuali, i cittadini di Campolongo riciclano il 77% dei rifiuti prodotti contro una media europea di solo il 36%.

Entusiasta della riconferma il vicesindaco Serena Universi che ha anche le deleghe all’ambiente: “Anche quest’anno Legambiente riconosce l’impegno di tutti i cittadini di Campolongo Maggiore nel differenziare bene i rifiuti. Come Amministrazione ci stiamo adoperando per trasmettere e sensibilizzare sempre più la cittadinanza sul rispetto ambientale; il fattore che spinge ad attuare buone pratiche infatti non deve essere solo economico ma anche culturale ed etico. Su questo fronte come Amministrazione, in collaborazione con diverse Associazioni locali, promuoviamo periodiche giornate di pulizia del territorio e con le scuole le giornate di ‘Puliamo il mondo’.”

L’Amministrazione sta facendo molto a livello culturale per quanto riguarda il fronte ‘abbandoni’, visto che i comportamenti incivili di pochi vanno a danno di tutti.  Il costo della rimozione di tali rifiuti ricade su tutta la comunità; talvolta, quando possibile, gli autori dell’abbandono vengono individuati e viene a loro comminata una pesante sanzione.

A breve, per contrastare l’abbandono, verranno installate delle telecamere mobili. Funzioneranno di giorno e di notte ed i filmati verranno visionati dalla Polizia Locale. L’Amministrazione dichiara dunque guerra a quanti, ritenendosi ‘furbi’ creano danni all’ambiente e al decoro pubblico.

Passando ad un quadro regionale, il Veneto si conferma territorio virtuoso, con il 67,1% complessivo di raccolta differenziata, per un totale di 1,6 milioni di tonnellate di rifiuti.

Sara Zanferrari