Carenza strutturale di servizi al Terminal Fusina

FUSINA. Dal Terminal Fusina arrivi a Venezia direttamente dall’acqua attraverso la porta storica della laguna sud, con approdo in pieno centro città, a soli 15 minuti a piedi da Piazza San Marco, o direttamente al Lido, in zona Alberoni. È la prima vera escursione in laguna.
E’ il collegamento attivo tutto l’anno tra Fusina e Venezia. In pochi minuti è possibile raggiungere il centro storico (fermata Zattere) avendo a disposizione un ampio parcheggio (a Fusina per l’appunto) per auto e pullman. Migliaia di turisti giungono da ogni parte del mondo per imbarcarsi sui traghetti e le motonavi veloci per le varie escursioni a Venezia e le isole limitrofe.

Purtroppo però non vi sono le infrastrutture essenziali di accoglienza turistica adatte ai tempi odierni, infatti mancano completamente gli spazi liberi e gratuiti (cioé non a pagamento), dei servizi igienici cui poter accedere liberamente. Attualmente vi sono alcuni bagni chimici a pagamento (1 euro) rivolgendosi ad un piccolo bar in un chiosco esterno: è un immagine abbastanza triste e povera turisticamente parlando, del tutto insufficiente rispetto al bisogno reale della massa di viaggiatori che affollano il terminal, soprattutto nel periodo estivo, e non certamente all’altezza delle reali esigenze…

16Non vi è un ristorante, un’edicola, una sala d’attesa, manca un vero ufficio turistico informazioni, poiché la biglietteria è all’entrata del camping vicino. Al suo posto ci sono solo alcuni vecchi e lugubri stabili con i tetti sfondati che offrono un’immagine deteriore di un luogo turistico Internazionale cosi famoso. Insomma, è assurdo continuare ad assistere alla mancanza strutturale dei servizi adeguati cui il turismo si aspetta. Non si può più aspettare, è necessario un concorso di idee ed un investimento per rimettere una funzionalità idonea al luogo. Questa è la sfida che lanciamo al le Amministrazioni locali e regionali, perché facciano qualcosa per sbloccare il terminal Fusina.

Sara Zanferrari