Per una città più sicura

Continua la lotta al degrado e alla sicurezza a Treviso.
Nella serata di domenica le pattuglie destinate al controllo del centro storico, coadiuvate dal personale operante in centrale operativa, attraverso il supporto tecnologico degli impianti di videosorveglianza, hanno eseguito nuovi controlli mirati alla prevenzione e al contrasto dei fenomeni di degrado urbano, consumo di bevande alcoliche e stupefacenti in via Zorzetto.
Nel corso dei controlli gli agenti hanno identificato quattro persone, un pakistano del 1973, un italiano di Carbonera del 1991 (già noto per episodi legati al consumo di stupefacenti) e due marocchini, entrambi del 1990, (uno di Villorba ed uno di Casale Sul Sile) che dopo aver consumato le sostanze alcoliche si divertivano a distruggere le bottiglie vuote sulla riva del canale che scorre nella via.
A tal proposito si è espresso anche il Sindaco di Treviso Giovanni Manildo:“Contro il degrado abbiamo chiesto il massimo impegno alla polizia locale. Massimo impegno e massimo sforzo perché una città bella e sicura è anche più serena da vivere per i trevigiani e più attraente per i turisti”.
“I risultati dei controlli, effettuati anche in questo weekend, dimostrano un’efficace presenza della nostra polizia locale – dichiara l’assessore alla sicurezza Roberto Grigoletto – sempre più numerosa, , anche a piedi, per le strade della città”.
Nel corso del controllo di polizia emergeva che uno dei soggetti, noto agli operatori, era destinatario di un provvedimento restrittivo da parte dell’autorità giudiziaria e per questo sarà segnalato per la violazione all’obbligo di dimora nel territorio del Comune di Carbonera. Nei confronti degli altri soggetti, non residenti a Treviso, gli agenti procederanno alla segnalazione all’autorità di pubblica sicurezza competente per l’emanazione di efficaci provvedimenti amministrativi foglio di via. “In casi come questi il Daspo rappresenta una strumento utile – chiude il sindaco – affinché l’allontanamento avvenga in tempi veloci”.

Matteo Venturini