Il consigliere comunale Vescovi critica l’annullamento del Carnevale dei Storti

DOLO. ” Il Carnevale non si fa più e come al solito noi consiglieri comunali di minoranza, le notizie le apprendiamo dai giornali”, commenta con un po’ di amarezza il consigliere Mario Vescovi.

E prosegue: “La maggioranza infatti non ci coinvolge mai nelle scelte e decisioni, che non possiamo far altro che subire. La circolare antiterroristica del Ministero, in materia di sicurezza ed ordine pubblico in occasione di grandi eventi, è stata emanata nel giugno 2017, per cui l’amministrazione ha avuto ben 8 mesi per ragionare ed affrontare l’argomento con la dovuta attenzione!”
Vescovi trova poco adeguata la giustificazione del Sindaco Polo del tipo “abbiamo sottovalutato il problema”, a poche settimane dall’evento.
Il ‘Carnevale dei Storti’ ha importanti radici storiche e culturali all’interno della comunità dolese, ed inoltre ha un fortissimo richiamo in tutta la Riviera e il territorio circostante, portando un enorme afflusso di visitatori e turisti anche da lontano.
“Afflusso che ovviamente genera economia, lavoro e promozione del nostro territorio – continua Vescovi – si parla tanto di Turismo e Distretto del Commercio, ma se poi si continuano a cancellare le manifestazioni non mi sembra vi siano i presupposti! A questo punto mandare all’aria il tutto mi sembra più una volontà od incapacità politica ad affrontare il problema, non mi si venga poi a dire che mancavano i fondi, dopo tutto lo sperpero a cui ho assistito in questi ultimi 3 anni”.

Un pensiero del consigliere va inoltre ai volontari della Pro Loco dolese che “da sempre a titolo gratuito prestano il loro impegno per la buona riuscita delle manifestazione, con il supporto della Protezione Civile Locale e di molte altre associazioni che da sempre si sono promulgate per arricchire e valorizzare questa bellissima manifestazione folcloristica”.

E chiude chiedendosi se non possa subire la stessa sorte anche la centenaria fiera di San Rocco, augurandosi che “questa volta non si dorma sugli allori , ma si lavori al risultato per il bene di tutti!”

Sara Zanferrari