Copertine di lana e stoffa cucite a mano

A Mirano è nata una collaborazione fra il centro anziani e il rifugio degli animali

Una giornata insieme, primo passo di un progetto che continuerà.

Nelle scorse settimane un gruppo di anziani del Centro Diurno “Arcobaleno” di Vetrego ha fatto visita alla nuova struttura “La casa degli animali” dell’Associazione Amici del Rifugio Mamma Rosa a Marano di Mira, ed ha consegnato delle copertine di lana realizzate a mano.

Gli anziani hanno confezionato delle copertine di lana colorata foderate di stoffa per gli animali della struttura, inaugurata il 25 giugno, e le hanno donate ai responsabili dell’Associazione.

L’esperienza è stata considerata molto positiva e perciò il progetto proseguirà con una collaborazione tra la “Casa degli Animali” ed il Centro Arcobaleno.

Il Centro è un servizio del Comune di Mirano ed è situato nell’ex scuola elementare della frazione miranese. Ospita persone dai 65 anni in su, sole o in coppia, autosufficienti o quasi.

Qui gli anziani possono socializzare con altri coetanei continuando a vivere nel loro ambiente familiare. Per tre giorni alla settimana, al lunedì, mercoledì e venerdì, si ritrovano dalle 9.00 alle 15.00, svolgono varie attività di animazione e pranzano insieme grazie al servizio mensa. Il programma prevede anche incontri culturali e gite sul territorio.

Il Centro è un luogo d’incontro, dove si svolgono attività ludiche mirate alla reciproca conoscenza e si favoriscono le relazioni al fine di mantenere l’autonomia dell’anziano.

Le attività proposte sono adatte alle capacità psico-fisiche delle persone anziane e sono mirate a stimolare il loro contributo su temi conosciuti, che rimandano ai loro ricordi. Durante la giornata si alternano momenti educativi (ginnastica dolce, stimolazione cognitiva ecc…) e laboratori manuali, come appunto quello del lavoro a ferri e del cucito.

Per frequentare il Centro, che ha una capienza massima di 30 posti, si presenta domanda al Servizio Interventi Sociali del Comune di Mirano, tel. 041.5798319. Agli utenti è richiesto di compartecipare ai costi del servizio concorrendo alla spesa per la mensa (€ 5,26 a pasto), per il trasporto da casa al Centro e viceversa (€ 36,00 mensili) e la frequenza (€ 36,00 mensili).

Il Centro è coordinato dall’Assistente Sociale del comune di Mirano ed è gestito da personale specializzato, in collaborazione con il volontariato locale.

Filippo De Gaspari