Disabili in arte

E’ stato approvato a Treviso il progetto ‘Disabili in arte’ che permetterà fino al 30 giugno alle persone con disabilità psichica di vivere e visitare i musei civici di Treviso accompagnati dagli educatori della Comunità Alloggio Spigariol – Minatel con il coordinamento della fondazione ‘Il nostro domani’. Il progetto ‘Disabili in arte’ prevede l’analisi di un’opera appositamente scelta sulla quale verrà sviluppato un laboratorio di analisi artistica. La visita si terrà una volta al mese in giorni e orari stabiliti così da ampliare il già ampio pubblico dei musei. Il progetto è sostenuto dall’assessorato alla coesione sociale del Comune di Treviso in collaborazione con l’assessorato ai beni culturali ed è stato approvato stamattina in Giunta.
Il vicesindaco e assessore alla coesione sociale di Treviso Roberto Grigoletto ha così commentato:“Continua l’impegno dell’assessorato al sociale a sostegno delle persone con disabilità. Nelle politiche della nostra amministrazione intendiamo fare di tutto per non lasciare indietro nessuno e con le associazioni che si occupano di disabilità ho intenzione di mettere in campo altri progetti”.
“È doveroso ed è prioritario – sottolinea Grigoletto – vista la scelta scellerata della Regione Veneto che ha riformato le Usl cancellando tutto ciò che ha a che fare con il sociale. Questa è la politica del Governatore che, invece di spendere 14 milioni per un referendum dall’esito scontato sulla autonomia sarebbe ancora in tempo di investire questi soldi per progetti a favore del sociale “.

Matteo Venturini