Divieto botti e fuochi a Treviso

E’ scattata ieri l’ordinanza che vieta, fino al 7 gennaio,  l’utilizzo dei botti su tutto il territorio comunale. Un’iniziativa che ha come obiettivi di evitare il peggioramento della qualità dell’aria e di tutelare i soggetti più deboli, le persone anziane, ma anche gli animali che agli scoppi reagiscono con evidenti reazioni di spavento.

La sanzione amministrativa prevista va da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro.

L’ordinanza recita la seguente formala: “Su tutto il territorio comunale è vietato in modo assoluto dalla data del 29/12/16 al 7/01/2017, l’accensione ed i lanci di fuochi d’artificio cui consegua defragrazione, lo sparo di petardi, lo scoppio di mortaretti, razzi ed altri artifici pirotecnici provocanti detonazione, eccetto nei luoghi e per gli eventi autorizzati dalla locale autorità di P.S. su tutte le aree/spazi e luoghi pubblici è vietata l’accensione di materiale pirotecnico, ivi compreso quello che non comporta detonazione”.

Matteo Venturini