Dolo, Il consigliere Vazzoler replica alle critiche del vicesindaco

Il consigliere respinge al mittente. Riceviamo e pubblichiamo

DOLO. “Come persona responsabile e onesta confermo a tutti i cittadini che il mio operato, intende contrastare il cambiamento che la proposta di accordo di programma prevede, ritenendolo fortemente deleterio per il nostro territorio. Ho parlato di ‘responsabilità politica’, non ho mai parlato di ‘mandanti’, né ravvisato interessi privati degli amministratori, ne avrei informato le autorità competenti.

Ritengo che l’Amministrazione stia sacrificando un territorio per la realizzazione di un’opera, la rotatoria, che nei fatti fino ad oggi non è mai stata dichiarata una priorità. Prova ne è che la Regione fino ad oggi non ha dato corso all’opera e che da parte della Giunta dolese, in questi tre anni, non sono mai partite significative sollecitazioni per farla realizzare senza oneri per il Comune.

La responsabilità politica di aver sottoscritto, condiviso, approvato, la proposta di accordo che prevede oltre alla realizzazione della rotatoria, nuova consistente edificazione commerciale e lo stravolgimento di un’area verde del nostro paese, è di chi ha avviato l’iter in Regione senza affermare ed argomentare alcuna contrarietà alla modifica urbanistica.

Se da un lato doveva essere segnalato in Regione che un privato si sarebbe accollato l’opera pubblica, quale ‘atto dovuto’ come afferma il Vicesindaco Naletto, la Giunta di Dolo si sarebbe potuta dichiarare non favorevole alla modifica dell’assetto urbanistico che prevede nuova cementificazione e perdita del parco pubblico. Ma non lo ha fatto”. Carlotta Vazzoler

 

Sara Zanferrari