Emergenza freddo a Treviso

Altri 20 posti da Comune e Caritas

Novità per quanto riguarda l’emergenza freddo a Treviso, i servizi sociali del Comune  insieme alla collaborazione della Caritas hanno incrociato i dati relativi ai senza dimora e condiviso la decisione di trovare ulteriori posti. Da ieri sera è infatti operativa una nuova struttura da 20 letti presso la Parrocchia di San Pio X. I posti si aggiungono ai 50 già messi a disposizione in via Pasubio e via Risorgimento, oltre a quelli nelle strutture della Caritas. 
Roberto Grigoletto, vicesindaco e assessore alla coesione sociale del Comune di Treviso ha così commentato:“Nessuno deve rischiare la vita a causa del freddo intenso di questi giorni e le previsioni per i prossimi non sono migliori. Casi di questo tipo sono già saliti, purtroppo, agli onori delle cronache”. 
Encomiabile il lavoro svolto dagli uomini della polizia locale nei giorni scorsi, sempre operativi con l’obiettivo che nessuno fosse in strada al freddo garantendo ai senza tetto i rimanenti posti nella struttura di emergenza aperta da un paio di giorni.  “Al Prefetto abbiamo detto questa mattina di fare opera di persuasione,  con la sua autorità, presso altri Comuni  – conclude il vicesindaco – affinché possano mettere a dispongono analoghe strutture di accoglienza per emergenza freddo come fa da anni il capoluogo. Dalla Prefettura c’è stata condivisione all’iniziativa”.

Matteo Venturini