Fossò, raccolta firme per introdurre a scuola l’educazione alla cittadinanza

FOSSO’. Anche Fossò aderisce alla raccolta di firme per introdurre l’ora di educazione alla cittadinanza come materia curricolare nelle scuole di ogni ordine e grado.

La proposta di legge è stata depositata da una delegazione di sindaci e amministratori locali in Corte di Cassazione il 14 giugno scorso e ha il sostegno dell’Anci.

Obiettivo della legge è formare i cittadini al senso di responsabilità e al rispetto reciproco, promuovere lo sviluppo civico e il valore della memoria attraverso lo studio della Costituzione, dei diritti umani e degli elementi di educazione alla legalità, educazione ambientale, educazione digitale ed educazione alimentare.

“Invito tutti i cittadini maggiorenni a sottoscrivere questa proposta di legge – esorta il sindaco Federica Boscaro – E’ indispensabile che tutti conoscano che il vivere civile comporta il rispetto di Regole che garantiscono la Libertà, l’Eguaglianza e la Solidarietà”.

“Nuove forme di comunicazione, nuovi stili di vita, nuove criticità sociali stanno realizzando pericolose derive di anarchia civile – prosegue il sindaco – È tempo che fin dai banchi di scuola si impari quali sono i principi della vita civile regolati dalle nostre leggi e dal nostro ordinamento costituzionale per crescere nella società e diventare adulti consapevoli”.

I cittadini residenti a Fossò, potranno firmare la proposta di legge rivolgendosi all’URP Sportello integrato “Si Cittadino” negli orari di apertura al pubblico ENTRO IL 5 GENNAIO 2019. Per firmare è sufficiente presentare un documento d’identità valido.

Sara Zanferrari