Giornata della Memoria e Giorno del Ricordo celebrati a Campolongo

CAMPOLONGO MAGGIORE. Domenica 11 febbraio l’Amministrazione Comunale celebrerà congiuntamente la Giornata della Memoria e il Giorno del Ricordo, commemorando le vittime dell’Olocausto e quelle delle Foibe nella stessa ricorrenza, ricordando inoltre i concittadini Linda Piron e Cesare Ordan, ‘Giusti fra le Nazioni’.

“Per ricordare le vittime dei massacri che hanno bagnato di sangue il secolo scorso – commenta il sindaco Andrea Zampieri – e per celebrare i concittadini Linda Piron e Cesare Ordan, insigniti dell’onorificenza di ‘Giusti fra le Nazioni’ dallo stato ebraico nel 2015, eroi che, ospitando a Campolongo a rischio della vita, una famiglia di ebrei fuggitivi, seppero opporsi a tanto orrore”.

Domenica prossima sarà l’occasione per incontrarsi con i familiari dei coniugi Ordan, con i ragazzi del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze, appena eletti, e con chi vorrà esserci. Questo il programma della cerimonia di commemorazione:

alle 9,30 verrà celebrata la S. Messa presso la chiesa parrocchiale di Campolongo Maggiore, e a seguire alle 10,30 presso il parco ‘Piron e Ordan’ in Via 8 marzo vi saranno discorso del Sindaco,  piantumazione dell’ “Albero della memoria e del ricordo”, benedizione della nuova pianta, lettura di alcune poesie a tema e intermezzi musicali.

“E’ un’occasione per riflettere sul male che si è abbattuto su milioni di vittime innocenti – spiega l’Assessore alla Cultura Mattia Gastaldi – ma anche, come ci insegna l’esempio altissimo di Linda Piron e Cesare Ordan, sulla speranza di futuro e di nuova vita che nasce dal saper dire no all’abominio. Come Amministrazione comunale abbiamo voluto inoltre unire le celebrazioni di queste Giornate, per dare un segnale: riteniamo infatti che il male fatto dall’uomo all’uomo non abbia colore, ma resti solo e soltanto una sconfitta per l’umanità. Episodi dunque da ricordare come monito, e come sprone ad impegnarsi concretamente perché non accadano nuovamente”.

Sara Zanferrari