Gondola: Dalmazia come Venezia

Anche a Traù, la città della Dalmazia patrimonio dell’umanità dell’Unesco, viene imitata la tradizione delle gondole.
Nella piccola città croata, un tempo dominazione della Repubblica di Venezia ed oggi uno delle località più belle e meglio conservate della Dalmazia, il giovane ventisettenne Andrea Mišetic ha portato innovazione e cultura veneziana.
Andrea ha parenti veneziani e molto spesso capita nella città lagunare.
Si era accorto qualche tempo fa di una gondola attraccata a Venezia, non più utilizzata ed in stato degradato, e si è deciso ad acquistarla ad un prezzo di tutto rispetto.
Il restauro in Italia gli sarebbe costato molto e così insieme a degli amici ha deciso di rimetterla in sesto proprio a Traù, evitandole così la discarica sicura.
Dopo mesi dedicati al restauro, l’imbarcazione lunga 11 metri per 600 chili di peso è tornata a solcare le onde, non più veneziane, ma del mare dalmata.
Il giovane ha così potuto intraprendere l’attività di gondoliere e, secondo ciò che ha dichiarato, cantare, attirare turisti ma soprattutto portare una gondola non è affatto un gioco da ragazzi.
Insieme ad altri due amici, con i quali divide i turni, ha portato una attività ed una tradizione che difficilmente si trova lontano dalle calli veneziane.
L’estate è alle porte, e solo il tempo potrà dire se l’idea di Andrea sarà vincente e porterà curiosi turisti a provare una esperienza diversa e caratteristica nei mari un tempo appartenuti alla stessa repubblica veneziana.

Matteo Venturini